rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Centro / Piazza Italia, 30

Il Comune di Pescara ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

Lo stesso riconoscimento è andato anche a tutte le vittime della Shoah. Soddisfatto il sindaco Carlo Masci: "Pescara ha vissuto una giornata memorabile, una di quelle importanti che saranno ricordate negli annali"

Il Comune di Pescara, nel corso di una seduta solenne del consiglio, ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Lo stesso riconoscimento è andato anche a tutte le vittime della Shoah.

Questa la motivazione per la cittadinanza pescarese alla Segre:

"Nell'età della gioventù e della gioia di vivere le sono state imposti, con la deportazione nel campo di sterminio di Auschwitz, il dolore e la sofferenza. Al disprezzo dei carnefici ha contrapposto la forza del ricordo e del monito alle generazioni a coltivare la memoria, la solidarietà e la speranza. Testimone vivente dell'amore come antidoto all'odio e della fiducia nei più alti valori dell'umanità contro ogni forma di razzismo, di discriminazione e di negazione di ciò che è stato".

Soddisfatto il sindaco Carlo Masci:

"Pescara ha vissuto una giornata memorabile, una di quelle importanti che saranno ricordate negli annali. Il consiglio comunale ha assegnato la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre, all'Unione delle Comunità Ebraiche, alla Brigata Ebraica, a tutti i sopravvissuti della Shoah. La dottoressa Lisa Billig, in rappresentanza dei nuovi cittadini, ha dichiarato che un'iniziativa del genere, che ha messo insieme passato, presente e futuro, non soltanto è stata la più importante tenutasi in Italia sulla Shoah, ma non era mai stata nè pensata, nè realizzata da alcuno in Italia".

Ecco cosa scrive in una lettera Liliana Segre, che non ha potuto essere presente ieri a Pescara:

"Una cittadinanza onoraria è un atto che istituisce un legame ed una empatia che sono sempre cifra di umanità e di idem sentire civile oltre che civico. Sono dunque ben felice di potermi dire da oggi vostra concittadina, purtroppo ragioni di età e di salute mi impediscono di essere presente fra voi come vorrei, ma ci tengo a condividere con voi i sentimenti democratici e antifascisti che storicamente sono appannaggio della terra abruzzese".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Pescara ha conferito la cittadinanza onoraria a Liliana Segre

IlPescara è in caricamento