Martedì, 19 Ottobre 2021
Attualità

Liceo Marconi, lo sfogo di un genitore: "Continuano i disagi per i ragazzi, nessuno ci dà garanzie certe"

L'uomo sottolinea che, ad esempio, "non ci hanno neanche mostrato il contratto di inizio e fine lavori per la sede ex Fater. Nessuno si preoccupa di questa situazione dopo circa 2 anni di Dad e Covid"

Nonostante l'anno scolastico sia ormai ricominciato, continuano i disagi per gli studenti del liceo Marconi di Pescara. Un genitore ci ha scritto per denunciare la situazione, da lui definita "un disastro":

"Ad oggi - spiega - nessuno ci ha dato garanzie certe su quando i nostri figli potranno tornare alla normalità, e non a fare mattina e pomeriggio a settimane alterne, con ragazzi e ragazze che vengono da fuori Pescara, senza poi avere mezzi per il rientro a casa se non a tarda notte".

L'uomo sottolinea che, ad esempio, "non ci hanno neanche mostrato il contratto di inizio e fine lavori per la sede ex Fater. Nessuno si preoccupa di questa situazione dopo circa 2 anni di Dad e Covid che pesano come macigni su questi adolescenti. È davvero una vergogna". La preside Giovanna Ferrante ha rassicurato le famiglie garantendo che si continuerà a lavorare per ridurre al minimo eventuali criticità, mentre il consigliere regionale Vincenzo D'Incecco (Lega) ha annunciato che le criticità verranno risolte entro metà ottobre, ma i genitori non possono più aspettare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Marconi, lo sfogo di un genitore: "Continuano i disagi per i ragazzi, nessuno ci dà garanzie certe"

IlPescara è in caricamento