rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Il liceo Galilei protagonista nel campionato nazionale giovanile di debate, 5 gare vinte su 5

I ragazzi del liceo pescarese portano a casa un grande risultato nel quinto round del campionato

Gli studenti della squadra di debate del liceo scientifico Galilei di Pescara hanno ottenuto vinto tutte e 5 le partite del quinto round del campionato nazionale giovanile, il primo del giro unico. 
Emanuele Fiorile, Daniele Marano, Mattia Li Vigni, Camilla Corvacchioli, Matteo Di Paoloemilio e Carlotta Felice i componenti del team.

Ad allenarli due professori coach: Edoardo Gentile e Gianluca Presutti (coordinatore).

I ragazzi del Galilei riportano a casa 12 ballot (preferenze dei giudici) su 15. Un traguardo di tutto rispetto che ancora una volta premia il lavoro devoto e incessante dei debater pescaresi, rendendo sempre più vicine le finali nazionale che si disputeranno a Milano tra l'8 e il 9 maggio 2021. Con le sole armi dell’oratoria persuasiva e dell’ascolto attivo e rispettoso dell’ “Altro”, la Società Nazionale Debate Italia ha organizzato delle sfide a distanza su molte tematiche politiche e sociali di grande attualità come, ad esempio, la riforma dei sistemi di rappresentanza nelle democrazie occidentali, la settimana lavorativa di quattro giorni, i modelli di genitorialità, la necessità di riproporre il progetto degli Stati Uniti d’Europa, la condizione attuale del movimento femminista, etc. E così delle 76 squadre iscritte ne sono rimaste in gara solo 46. In attesa del sesto round, la comunità del Galilei festeggia il primato in classifica a pari merito con 4 scuole provenienti rispettivamente da Varese, Parma, Santeramo e Gallarate. 

«La nostra scuola», spiega il dirigente del liceo Galilei di Pescara, Carlo Cappello, «sta puntando sul valore formativo di questa pratica che regala ai ragazzi delle competenze straordinarie. Da anni facciamo anche dei corsi ai docenti per avere una ricaduta che va oltre la competizione.  Ma devo ammettere che i nostri debater hanno sempre onorato questo nostro impegno vincendo gare o comunque facendosi notare nelle competizioni nazionali e internazionali. Questo mi rende fiero di loro». 
Gli fa eco il coordinatore delle attività di Debate del liceo Galilei, Presutti: «Oltre a fare un doveroso plauso a questi meravigliosi ragazzi che si impegnano con grande abnegazione in questo sport della mente, vorrei ringraziare tutti i coach che hanno lavorato con loro: i professori Gentile e Dionisio, ma anche i nostri ex studenti, formati nel debate e divenuti a loro volta formatori: Alice Matarrese e Samuele Sprecacenere. Infine, vorrei ricordare che al di là di questi interpreti d’eccezione, ci sono nella nostra scuola tanti studenti che si stanno formando nel dibattito regolamentato attraverso diverse attività: dai giochi sul public speaking fino ad arrivare alle attività più strutturate e impegnative di logica e ricerca documentale (secondo biennio e ultimo anno)».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il liceo Galilei protagonista nel campionato nazionale giovanile di debate, 5 gare vinte su 5

IlPescara è in caricamento