Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

I rappresentanti degli studenti del liceo Da Vinci sul raid vandalico al liceo classico: "Ci scusiamo a nome della scuola"

I rappresentanti fanno riferimento al raid vandalico compiuto da alcuni studenti appartenenti al liceo scientifico all'interno del liceo classico "D'Annunzio" la notte fra il 30 aprile e il primo maggio

Con un post sul profilo Instagram dell'istituto, i rappresentanti degli studenti del liceo scientifico "Da Vinci" di Pescara intervengono in merito al raid vandalico avvenuto al liceo classico D'Annunzio la notte fra il 30 aprile e il primo maggio. Atto che è riconducibile ad alcuni studenti del liceo scientifico, con la polizia che è riuscita nel giro di poche ore ad individuare i responsabili anche grazie al video girato dagli stessi vandali e pubblicato sui social.

I rappresentanti del "Da Vinci" si dissociano da quanto accaduto aggiungendo che il liceo ha sempre diffuso e promosso sani valori parlando di un atto inammissibile e inaccettabile ed intervenendo in merito all'organismo del "servizio d'ordine" nato assieme ad altri istituti superiori di Pescara per far rispettare le regole durante le assemblee d'istituto:

"Vedere la piega che ha preso oggi quest'organo è raccapricciante, soprattutto perchè era nato con persone responsabili e rispettose. Oggi invece è un organo tossico, che non merita minimamente di far parte del liceo Da Vinci e per questo oggi primo maggio a seguito dei fatti accaduti ieri dichiariamo il servizio d'ordine ufficialmente sciolto e non riconosciuto da tutto il liceo. Ci scusiamo a nome del"Da Vinci" solo perchè, purtroppo, fanno parte della nostra scuola"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I rappresentanti degli studenti del liceo Da Vinci sul raid vandalico al liceo classico: "Ci scusiamo a nome della scuola"

IlPescara è in caricamento