rotate-mobile
Attualità

Liberati (No green pass) replica ad Anpi e Brigata Maiella: "Ritrovino lo spirito di libertà"

Il portavoce del comitato No green pass-Non toccate i minori replica ad Anpi e Brigata Maiella che invitavano a non accostare più la loro battaglia con la Resistenza

Manifestazione del comitato No green pass-Non toccate i minori all'Aquila in onore dei magistrati eroi Pasquale Colagrande e Mario Tradardi.

L'evento è stato voluto nel ricordo delle nobili gesta della Brigata Majella.

Questo quanto dicono Nico Liberati e Sonia Arina, portavoce del movimento Abruzzo e Marche: «Noi che manifestiamo opponendo quello strumento di macelleria sociale che è il green pass, chiediamo scusa per tutti coloro che tacciono di fronte a tale scandalosa discriminazione e clima d’odio: l’Anpi batta un colpo e recuperi fedeltà all’articolo 3 della Costituzione. Milioni di italiani sono discriminati, impoveriti e umiliati, se Anpi vuol continuare a ostentare il rispetto per un passato glorioso, ritrovi quello spirito di libertà che seppe dare i natali a eroi come Pasquale Colagrande e Mario Tradardi. Siamo presenti in questo giorno in cui si commemorano gli eroi e la nostra storia, ci saremmo aspettati che qualche voce si levasse indignata, invece ci è stato persino impedito [come cittadini] di essere ammessi alla celebrazione al palazzo di Giustizia. In questo clima di disfacimento sociale, noi sentiamo la responsabilità di abbattere questo autoritarismo emergenziale e con esso la discriminazione, affinché i giovani tornino a respirare l’aria pura delle montagne e possano intonare finalmente tutti insieme, i canti partigiani». 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liberati (No green pass) replica ad Anpi e Brigata Maiella: "Ritrovino lo spirito di libertà"

IlPescara è in caricamento