menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dal primo febbraio lezioni in presenza per l'università d'Annunzio: tutte le decisioni prese dal senato accademico

Il senato accademico ha deliberato in merito alle modalità di svolgimento delle lezioni, degli esami, delle tesi di laurea e dei tirocini formativi

Il senato accademico dell'università D'Annunzio Chieti - Pescara ha deliberato ieri durante l'ultima seduta, le modalità per lo svolgimento delle lezioni, degli esami, delle tesi di laurea e tirocini formativi che saranno in vigore a partire dal primo febbraio. Stabilite anche le modalità di apertura e fruizione delle biblioteche e il ricevimento studenti.

Le lezioni saranno erogate nella massima misura possibile in presenza nelle aule universitaria, assicurando sempre la relativa didattica a distanza e solo in caso eccezionali si avrà l'esclusiva fruizione in dad. Per la prenotazione su base settimanale gli studenti dovranno utilizzare l'apposita app scaricabile sul sito dell'ateneo. Garantito il posto agli studenti disabili, mentre gli esami di profitto scritti saranno svolti in modalità online come già avvenuto nei mesi scorsi.

Gli esami di profitto orali saranno svolti secondo la modalità scelta dello studente in applicazione dei protocolli operativi già attualmente in uso. Gli studenti e le studentesse con disabilità e dsa potranno concordare eventuali modalità di esame personalizzate solo contattando preventivamente il servizio di supporto dedicato.

Le prove finali di laurea saranno svolte a scelta dello studente, mentre per le tesi sperimentali i laureandi potranno avere accesso in accordo con il relatore, a tutti i laboratori ad eccezione di quelli poste in strutture ospedaliere con diretto contatto con il paziente. I tirocini curriculari saranno svolti sia in presenza che da remoto. I tirocini non sanitari saranno svolti in presenza sempre nel rispetto della normativa anticovid. La frequenza dei laboratori sarà limitata alle attività che necessitano di una presenza fisica. Restano aperte le biblioteche a Pescara e Chieti, con ingresso contingentato e su prenotazione per il ritiro di testi e attività di studio in loco. Il ricevimento studenti e tutorato saranno svolti o in presenza o a distanza previo accordo con il relativi docente.

Gli assegnisti, i dottorandi e gli specializzandi potranno svolgere le loro attività sia in presenza che da remoto, in accordo con il docente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento