menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bambini scrivono a Babbo Natale: “Fai smettere il Coronavirus”

Intercettate nei circuiti postali di tutta Italia 180mila letterine, molte delle quali con riferimenti al Covid-19. E anche in Abruzzo Poste Italiane ha rinnovato il tradizionale appuntamento con le richieste a "Santa Claus"

I bambini scrivono a Babbo Natale: “Fai smettere il Coronavirus”. Intercettate nei circuiti postali di tutta Italia 180mila letterine, molte delle quali con riferimenti al Covid-19. E anche in Abruzzo Poste Italiane ha rinnovato il tradizionale appuntamento con le richieste a "Santa Claus".

“Quest’anno mi sono sentita molto sola, mi è mancata molto la scuola, però sono stata anche molto felice perché nella mia famiglia nessuno si è contagiato. Quello che più di tutto desidero è che il Covid-19 possa sparire e che torni il sorriso a tutti”.

Scrive così Giulia. E non è l'unica: “La tragedia più grande – racconta Giorgio – è che forse non posso trascorrere il Natale con tutta la mia famiglia. Perciò il mio obiettivo è fare del mio meglio per eliminare il Covid. Sto passando un periodo un po’ difficile della mia vita perché sto frequentando molto poco il mio migliore amico e un po’ ci soffro”.

Gli fa eco Stefano: “Caro Babbo Natale, quest’anno è stato un periodo un po’ particolare. C’è in corso una pandemia per colpa di un virus, perciò siamo stati per un lungo periodo a casa (che noia!) ma ora per fortuna possiamo andare a scuola ed è molto meglio”. Infine Susanna, che rivolge un vero e proprio appello, semplice ed eloquente: “Caro Babbo Natale, fai smettere il Coronavirus”.

Sul sito dedicato www.lapostadibabbonatale.posteitaliane.it è possibile scaricare e stampare il “foglio natalizio” sul quale scrivere la letterina, alcuni disegni da colorare e la lettera di risposta personalizzata di Babbo Natale. Inoltre è stata attivata l’app “Zen e Zero” con un divertente “cooking game”. Per ogni partecipante la missione sarà quella di scoprire se il sapore del Natale è lo stesso in tutto il mondo, grazie ai due chef di Babbo Natale, Zen e Zero, che aiuteranno i bambini durante il gioco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento