menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Avviati i lavori per rinforzare le scogliere del lungomare sud [FOTO]

A darne notizia è l'assessore all'Ambiente, Isabella Del Trecco, che fa sapere come l'obiettivo sia quello di proteggere il litorale dalle mareggiate

Sono stati avviati i lavori per rinforzare le scogliere del lungomare sud di Pescara.
Gli interventi di manutenzione e protezione hanno l'obiettivo di contrastare gli effetti delle potenziali mareggiate attese tra l'autunno e l'inverno.

«Dopo il ripascimento di circa 3 mila 150 metri cubi di sabbia, intervento realizzato tra ottobre e novembre 2020, finanziato con fondi della Regione Abruzzo e che ha interessato i tratti di arenile antistanti gli stabilimenti compresi tra piazza Le Laudi e il confine con Francavilla al Mare, è ufficialmente iniziato il secondo cantiere per il ripristino e la ricarica delle scogliere sempre nello stesso tratto di lungomare a Porta Nuova, quello più duramente colpito già dal maltempo del novembre 2019 con gravi danni arrecati alle strutture balneari e al patrimonio pubblico», fa sapere l'assessore all'Ambiente, Isabella Del Trecco. 

«Purtroppo il gioco delle correnti marine, legate anche alle opere infrastrutturali che si sono succedute nel tempo, come la diga foranea, hanno determinato una riduzione dei tratti di arenile in termini di estensione, riduzione compensata in parte solo dai periodici lavori di ripascimento che restituiscono in parte la sabbia sottratta dal mare ingrossato dal maltempo, creando una prima barriera naturale all’avanzata delle acque», aggiunge la Del Trecco, «e in tal senso è essenziale anche il ruolo giocato dalle scogliere frangiflutto poste perpendicolarmente alla linea di battigia, a protezione della riva, barriere che, inevitabilmente, con gli anni sprofondano e hanno necessità di essere ricaricate».

L'intervento, avviato nell'ultimo settimana, riguarda la riparazione e la manutenzione delle opere di difesa e ripristino delle scogliere, progetto necessario per garantire i lavori di ricarica delle barriere fortemente danneggiate dalle mareggiate, con fenomeni erosivi, del 12 e 13 novembre 2019. In questo caso il progetto, che la Regione Abruzzo ha ulteriormente integrato anche con uno studio meteo marino, prevede opere per aumentare il grado di protezione della spiaggia e il riallineamento a quota del profilo superiore delle barriere frangiflutti ricomprese tra i pennelli 7, 8, 9 e 10, sempre sul lungomare di Porta Nuova, e la ricostruzione della testa del pennello posto al confine con il comune di Francavilla al Mare con la posa di nuovi massi.
«Parliamo di un’opera del costo di circa 150 mila euro con una gara d’appalto realizzata in tempi record che porteremo rapidamente a conclusione», conclude la Del Trecco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento