menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i lavori di manutenzione delle barriere sommerse nel tratto di mare della riviera sud

L'intervento sarà eseguito dalla ditta "Omnia Nautica" di Roseto degli Abruzzi con il motopontone "Fortunato"

Partiranno lunedì 11 maggio i lavori di manutenzione ordinaria delle barriere sommerse e dei varchi nel tratto di mare antistante l'anfiteatro d'Annunzio e l'auditorium Flaiano lungo la riviera sud di Pescara.
L'intervento sarà eseguito dalla ditta "Omnia Nautica" di Roseto degli Abruzzi con il motopontone "Fortunato".

Per consentire il regolare svolgimento dei lavori (che andranno avanti fino al 31 dicembre) la capitanerie di porto ha emesso un'ordinanza.

Questo quanto prevede il provvedimento:

  • tutte le unità in navigazione in prossimità degli specchi acquei interessati dalle operazioni dovranno navigare con la massima cautela e alla minima velocità di manovra, mantenendosi a una distanza di sicurezza non inferiore a 200 metri dall’unità impegnata nei lavori. È fatto divieto assoluto di fare ingresso all’interno dell’area di cantiere a chiunque non sia munito della prevista autorizzazione. Durante l’esecuzione dei lavori è vietata, entro i limiti di cui al precedente comma, qualsiasi altra attività inerente ai pubblici usi del mare; 
  • la capitaneria di porto di Pescara si riserva la facoltà di sospendere i lavori in questione per motivi di sicurezza, ovvero per altri motivi ritenuti validi a proprio insindacabile giudizio. Inoltre, le sopracitate operazioni dovranno essere sospese qualora, nella zona di mare interessata dai lavori, dovessero svolgersi eventuali operazioni ritenute prioritarie e disciplinate con separata ordinanza. Al termine dei lavori, la società esecutrice dovrà darne immediata comunicazione scritta a questa capitaneria di porto;
  • i contravventori al presente provvedimento salvo che il fatto non costituisca più grave reato, saranno puniti ai sensi della vigente normativa applicabile e saranno ritenuti responsabili civilmente dei danni che dovessero derivare a persone e/o cose in conseguenza del mancato rispetto delle norme della presente ordinanza. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento