rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Cepagatti

Il segretario nazionale Cgil Landini a Cepagatti per la Riello: "Servono leggi per bloccare la fuga delle multinazionali"

Il segretario della Cgil Maurizio Landini ha incontrato oggi 15 ottobre gli operai e dipendenti della Riello che chiuderà i battenti per la delocalizzazione in Polonia e al nord Italia dei propri stabilimenti

Il segretario nazionale della Cgil, Maurizio Landini, è intervenuto oggi a Cepagatti, davanti alla sede della Riello, dove ha incontrato gli operai che rischiano il posto di lavoro a causa della decisione della proprietà di delocalizzare la produzione in Polonia e al nord Italia. Da mesi ormai va avanti la protesta dei 130 lavoratori che di fatto resteranno senza posto di lavoro. Landini ha chiesto leggi che possano impedire la fuga delle multinazionali dal territorio italiano, che sta causando decine di vertenze in tutta Italia e la perdita di posti di lavoro. La Riello, ricorda il segretario, non è in crisi e quindi la scelta è dettata esclusivamente da questioni di profitti.

"Serve un impegno per la continuità aziendale e produttiva. Ed è questo quello che chiediamo al Governo: di cambiare le leggi sbagliate nel modo del lavoro e fare in modo. ora che arrivano i soldi del Pnrr, di costruire un futuro industriale nel nostro paese". Il segretario Cgil poi è tornato sulla questione dell'assalto alla sede della Cgil avvenuto sabato 9 ottobre a Roma durante la manifestazione contro il green pass, parlando di un'offesa alla Costituzione e un modo di violentare il mondo del lavoro, ed invece è convinto che la manifestazione contro i fascismi organizzata domani dai sindacati Cgil Cisl e Uil sarà una grande manifestazione, una bella giornata per l'Italia:

"Senza la sconfitta del fascismo noi non saremmo né una democrazia né una repubblica libera. Credo che questo sia importante che nessuno se lo dimentichi. Oggi il problema non è tornare indietro perché abbiamo visto i disastri. Il fascismo ci ha portato la guerra, le leggi razziali e ha mandato alla deriva il nostro Paese. Quindi oggi il problema è estendere la nostra democrazia e soprattutto costruire un futuro degno di questo nome".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il segretario nazionale Cgil Landini a Cepagatti per la Riello: "Servono leggi per bloccare la fuga delle multinazionali"

IlPescara è in caricamento