Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Ecco il laboratorio mobile che aiuterà la polizia muncipale a scovare chi guida sotto effetto di droghe

È quello che è stato presentato questa mattina, martedì 21 gennaio, nel comando della polizia municipale di Pescara che potrà avvalersene nel prossimo futuro

 

Un laboratorio mobile che consente di contestare contestualmente e immediatamente la guida in stato di alterazione da droghe e sostanze stupefacenti.
È quello che è stato presentato questa mattina, martedì 21 gennaio, nel comando della polizia municipale di Pescara (guidato da Danilo Palestini) che potrà avvalersene nel prossimo futuro.

Il laboratorio mobile, il cui costo di costruzione è pari a circa mezzo milione di euro (è allestito dalla azienda ortonese Tekne), è già usato dalla polizia stradale lungo le autostrade italiane. L’articolo 187 del Codice della Strada non permette di sanzionare su strada un conducente che guidi sotto l’influsso di stupefacenti, ma prevede che a seguito di un test di screening su saliva (pretest o precursore) l’agente di polizia stradale accompagni il conducente in un ospedale per accertarne lo stato di alterazione. Nei primi anni duemila sono stati introdotti in Italia i primi test usa e getta che venivano utilizzati a questo scopo. Si è quindi attuato un protocollo che prevede, dopo l’ utilizzo dei pre- test su strada e per evitare di distogliere il personale dal posto di blocco, il prelievo di un secondo campione di saliva (in due aliquote) trasferendolo nel laboratorio di tossicologia della polizia di Stato per verificare la positività con test. Sulla prima aliquota vengono fatte le analisi di conferma mentre la seconda è conservata e messa a disposizione del fermato per le eventuali controanalisi. 

Con il laboratorio mobile presentato oggi, della Forensic, invece le analisi di conferma vengono effettuate direttamente su strada, con uno strumento in grado di fornire il risultato finale in pochi minuti e con una piccolissima quantità di saliva (circa 200ul), in un laboratorio mobile completamente autosufficiente ed attrezzato con medici ed analisti (un medico e 2 tecnici). Resta la collaborazione con la Asl di Pescara per la richiesta di eventuali controanalisi.

Stefano Marchetti, nel video che segue, spiega il funzionamento del test:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento