Giovedì, 16 Settembre 2021
Attualità

L'Abruzzo fra le quattro regioni dove crescono i ricoveri ordinari, ma per ora non è a rischio zona gialla

L'Agenas, l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali, ha diffuso i dati relativi all'ultimo report riguardante la pressione ospedaliera nelle varie regioni per il Covid

In Abruzzo crescono i ricoveri ordinari, ma per ora non vi sono rischi di finire in zona gialla. L'Agenas, Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali ha diffuso i dati riguardanti l'ultimo report sulla pressione ospedaliera nel nostro Paese dovuta al Coronavirus.

La nostra regione, assieme a Calabria, Campania e Sicilia e una delle quattro che fa registrare un aumento dei ricoveri ordinari giornalieri con una pressione totale del 7%, ricordando che la soglia per la zona bianca è attualmente fissata al 10%. Resta però relativamente bassa la pressione sulle terapie intensive dove attualmente sono ricoverate sette persone in tutta la Regione: qui il dato è del 4% e non è in aumento.

Scende anche l'incidenza settimanale dei casi su 100 mila abitanti: passa a 50,93 rispetto al 60,20 della settimana precedente, ad indicare dunque una situazione sostanzialmente sotto controllo che per ora non comporta alcun rischio imminente di passare in zona gialla.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo fra le quattro regioni dove crescono i ricoveri ordinari, ma per ora non è a rischio zona gialla

IlPescara è in caricamento