rotate-mobile
Attualità

Anche gli alunni dell'istituto comprensivo 10 di Pescara partecipano alla maratona di solidarietà a distanza

Il progetto, denominato "Corsa contro la Fame", vede coinvolti anche gli alunni dell'istituto pescarese e riprendereà con la modalità a distanza

Proseguirà in modalità "smart" e dunque a distanza il progetto di solidarietà "Corsa contro la Fame" al quale ha aderito anche l'istituto comprensivo 10 di Pescara, oltre ad altri due istituti abruzzesi di Avezzano e Civitella Roveto. La più grande maratona benefica torna in versione digitale coinvolgendo ogni anno quasi 400 scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado ed oltre 100 mila studenti. L'organizzazione "Azione contro la fame" è impegnata ora nel contrastare la diffusione della pandemia nel sul del mondo ed a contenerne gli effetti all'interno delle comunità più povere.

In ogni classe, anche nella nuova veste “home”, l’organizzazione promuove un processo di sensibilizzazione che mira a favorire l’acquisizione di competenze da parte degli studenti. Gli operatori, infatti, tengono sessioni di sensibilizzazione attraverso attività didattiche interattive e di riflessione sulla fame nel mondo. Le lezioni ovviamente sono online o tramite Vimeo o tramite streaming con Zoom. I ragazzi vengono informati del problema della malnutrizione, proponendo le soluzioni da adottare per sconfiggerla. Gli alunni a quel punto scaricano un "passaporto solidale" per coinvolgere familiari, amici e vicini di casa, per raccogliere promesse di donazione per ogni attività sportiva effettuata fra le mura domestiche nella giornata indicata dalla scuola. Nei giorni successivi i ragazzi raccoglieranno le donazioni traducendo lo sforzo fisico fatto a casa in un supporto reale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche gli alunni dell'istituto comprensivo 10 di Pescara partecipano alla maratona di solidarietà a distanza

IlPescara è in caricamento