menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'istituto alberghiero promuove un evento on line per dire basta alla violenza di genere

Il tema era “Stop alla violenza di genere – come riconoscere le relazioni violente e come chiedere aiuto”, promosso in occasione della ricorrenza del 25 novembre, giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne

L'istituto alberghiero promuove un evento on line per dire basta alla violenza di genere. Il tema era “Stop alla violenza di genere – come riconoscere le relazioni violente e come chiedere aiuto”, promosso in occasione della ricorrenza del 25 novembre, giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne. La psicologa-psicoterapeuta Brunella Capisciotti, responsabile del centro antiviolenza Ananke, oggi ha incontrato gli studenti dell’Ipssar ‘De Cecco’ di Pescara. Erano presenti:

  • la dirigente Alessandra Di Pietro
  • l’assessore comunale alle politiche sociali Adelchi Sulpizio
  • Rosa De Fabritiis, docente referente del percorso formativo
  • le classi terze indirizzo Enogastronomia, sezioni A ed F, e indirizzo Sala e Vendita sezione A
  • le classi quarte indirizzo Enogastronomia sezione H, indirizzo Sala e Vendita sezione B
  • le docenti Valentina Parlione e Rossella Cioppi

Ecco cosa ha detto la dottoressa Capisciotti: “Purtroppo gli ultimi dati aggiornati sul fenomeno della violenza contro le donne, anche su Pescara, non sono buoni, anzi il lockdown ha ulteriormente aggravato il problema. Le donne sono più spaventate, si alternano momenti in cui i telefoni dell’associazione Ananke squillano a tutta birra, ad altri in cui tacciono e non perché non si verificano maltrattamenti, ma perché la pandemia sanitaria ha aggravato l’incertezza economica e molte più donne hanno maggiori difficoltà a tirarsi fuori da relazioni sbagliate. Questo significa che le istituzioni e le associazioni devono ulteriormente potenziare la propria presenza sul territorio per offrire un rifugio, una spalla, un sostegno concreto, utile a far sentire meno sole le donne più fragili”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento