Mercoledì, 17 Luglio 2024
Attualità

Meno casi d'influenza in Italia, ma non in Abruzzo: la regione ancora sopra la soglia massima di incidenza

Insieme alla Val d'Aosta è l'unica dove non si registra un calo importante, è quanto emerge dall'ultimo bollettino dell'Istituto superiore di sanità

Se a livello nazionale continua la discesa del numero dei casi di sindromi simil-influenzali in Italia, in Abruzzo sono ancora tantissimi tanto che è la sola regione, insieme alla Valle d'Aosta, ad avere ancora un'incidenza superiore alla soglia massima di intensità. E' quanto emerge dall'ultimo bollettino Influnet dell'Istituto superiore di sanità (Iss).

A livello generale, si legge, dal 26 dicembre 2022 al 1 gennaio 2023 (52esima settimana), “l’incidenza è pari a 12,2 casi per mille assistiti (13,7 nella settimana precedente). Sono circa 719mila i contagi registrati, per un totale di circa 6 milioni 850 mila casi a partire dall'inizio della sorveglianza”. La settimana precedere erano 809mila i contagi.

In calo l’incidenza “in tutte le fasce di età, tranne che negli anziani in cui si osserva un lieve aumento. Risultano comunque più colpiti i bambini al di sotto dei cinque anni di età, in cui l’incidenza è pari a 34,6 casi per mille assistiti (42,2 nella settimana precedente)”, prosegue il report sottolineando che proprio Abruzzo e Val d'Aosta sono le uniche ancora in alta classifica per numero di casi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Meno casi d'influenza in Italia, ma non in Abruzzo: la regione ancora sopra la soglia massima di incidenza
IlPescara è in caricamento