menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carabinieri di Pescara a scuola: incontro con gli studenti su bullismo, alcol e droga [FOTO]

I temi argomento dell'incontro sono stati bullismo e vandalismo, effetto delle sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcool, educazione/sicurezza stradale, violenza intra-familiare e di genere e pedopornografia nel web

I carabinieri della Compagnia di Pescara, rappresentati dal Comandante, il capitano Antonio Di Mauro, hanno incontrato gli alunni delle classi I°, II°, IV° e V° dei licei scientifici “Leonardo Da Vinci” e “Galileo Galilei” di Pescara.
Mentre il il nucleo carabinieri subacquei ha illustrato il delicato tema della tutela dell’ambiente marino e lacustre agli alunni delle classi II elementari dell’“Istituto Comprensivo Pescara 7.

I temi argomento dell'incontro sono stati bullismo e vandalismo, effetto delle sostanze stupefacenti e dell’abuso di alcool, educazione/sicurezza stradale, violenza intra-familiare e di genere e pedopornografia nel web, la pericolosità di contatti con utenti sconosciuti che hanno catturato l’attenzione degli studenti e dei docenti.

Di Mauro, ricorrendo ad esempi concreti legati alla sua professione e, soprattutto, alla pregressa esperienza maturata, attraverso un linguaggio semplice e diretto, ha sottolineato l’importanza della corretta sinergia con l’istituzione per favorire la prevenzione e le repressione dei crimini. Durante il dibattito, ha affermato che "la Stazione dei carabinieri deve essere considerata luogo di accoglienza di chi ha bisogno di aiuto e di tutela dei propri diritti”, vera e propria “interfaccia” tra il cittadino e l’Arma, istituzione dello Stato impegnata costantemente da oltre 200 anni, nella difesa dei diritti sia in Italia che all’estero.

Il messaggio principale che l’Ufficiale ha voluto lanciare ai giovani studenti è stato un’offerta di aiuto a seguire la “strada della legalità ed onestà” piuttosto di quella dell’“illegalità”. “La scuola", spiega il capitano Di Mauro, "ha soprattutto il compito di educare i giovani alla legalità, affinché sia concesso a tutti di vivere in contesti in cui i rapporti sociali siano regolati dal diritto e non dalla prevaricazione”. Ha, inoltre, esortato i giovani alunni a vivere a pieno la loro vita nel rispetto di se stessi, degli altri e a distinguere in ogni occasione il bene dal male.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento