rotate-mobile
Attualità

Covid-19, in Abruzzo l'incidenza più alta di casi: i dati del monitoraggio dell'Iss

La nostra regione questa settimana è stata l'unica ad aver superato il valore di incidenza di mille casi di Coronavirus per 100mila abitanti

L'Abruzzo è la regione italiana nella quale in questa settimana è stata registrata l'incidenza più alta sul fronte dei nuovi casi di contagio da Covid-19.
Per questo motivo viene considerata regione ad alto rischio. 

A evidenziare questa situazione è stato il consueto monitoraggio settimanale condotto dall’Istituto Superiore di Sanità (Iss) e dal ministero della Salute sull'andamento del Covid-19 nel nostro Paese.

A livello nazionale il tasso di occupazione nelle terapie intensive, riguardante i pazienti covid è sceso questa settimana al 4,2%, come emerso dalla rilevazione del ministero della Salute al 14 aprile, rispetto al 4,7% della scorsa settimana. Il tasso di occupazione nelle aree mediche, sempre a livello nazionale, è salito invece al 15,6% rispetto al 15,5% di sette giorni fa. Tra i dati evidenziati dal monitoraggio, quello che concerne l'indice di trasmissibilità Rt che questa settimana è risultato in discesa, pari a 1 rispetto al valore di 1,15 della settimana scorsa. In calo anche l'incidenza dei casi di Covid-19 ogni 100mila abitanti, visto che si è passati dai 776 ai 717 degli ultimi sette giorni.

Una sola Regione, l'Abruzzo, questa settimana ha superato il valore di incidenza di mille casi di Covid-19 per 100 mila abitanti rispetto al valore medio nazionale di 717: l'incidenza è risultata, infatti, pari a 1014,6. Le incidenze più elevate, dopo l'Abruzzo, si sono registrate in Umbria (920,2) e Veneto (896,4). L'incidenza più bassa è stata rilevata, invece, in Valle d'Aosta, pari a 469,8.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in Abruzzo l'incidenza più alta di casi: i dati del monitoraggio dell'Iss

IlPescara è in caricamento