Inchiesta Pescaraporto, assolto l'ex governatore D'Alfonso

Era accusato di abuso d'ufficio e falso in atto pubblico. È stato assolto oggi dal gup Sarandrea, nel processo per rito abbreviato, perché il fatto non sussiste

Il gup del Tribunale di Pescara, Gianluca Sarandrea, ha assolto oggi nel processo con rito abbreviato, perché "il fatto non sussiste" l'ex governatore Luciano D'Alfonso nell'ambito dell'inchiesta per la costruzione del complesso edilizio denominato 'Pescaraporto' lungo la riviera in prossimità del porto turistico.

Insieme a D'Alfonso sono stati assolti anche l'ex segretario dell'ufficio di presidenza della giunta regionale Claudio Ruffini, il dirigente del Genio civile Vittorio Di Biase, l'avvocato Giuliano Milia ed il dirigente comunale Guido Dezio.

Per tutti l'accusa era di abuso d'ufficio e falso in atto pubblico. Per D'Alfonso, Milia e Ruffini erano stati chiesti dieci mesi mentre, per gli altri due, sei mesi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, brutto incidente tra auto e moto sulla riviera nord [FOTO]

  • Rissa a colpi di bottiglie in un bar di viale Europa

  • Pescara, completamente ubriaca tampona un'altra auto e si dà alla fuga: beccata dalla polizia

  • Confiscato a Montesilvano un appartamento di lusso [FOTO]

  • Incidente stradale a Caprara, nuovo schianto sulla Provinciale 23 [FOTO]

  • La onlus "Family Life" scrive al Vaticano, Papa Francesco risponde

Torna su
IlPescara è in caricamento