rotate-mobile
Attualità

Inchiesta su deposito Abruzzo Costiero, Forum H2O: "Posizione vulnerabile rispetto al fiume Pescara"

L'associazione ambientalista lo scorso 10 gennaio aveva pubblicato i preoccupanti dati sullo stato della falda del corso d'acqua

"Posizione del sito estremamente vulnerabile rispetto al fiume Pescara".
Questo quanto afferma il Forum H20 rispetto all'area Di Properzio oggetto di un'inchiesta che vede coinvolto il deposito di "Abruzzo Costiero srl" in via Raiale.

L'associazione ambientalista lo scorso 10 gennaio aveva pubblicato i preoccupanti dati sullo stato della falda emersi in una serie di elaborati, conferenze dei servizi e documenti riguardanti la caratterizzazione ambientale delle aree compiute dall'azienda e dall'Arta.

Questo quanto afferma in merito alla vicenda Augusto De Sanctis:

"Dopo una segnalazione e una serie di verifiche svolte dalla ditta erano stati riscontrati numerosi contaminanti in falda, tra cui il pericoloso benzene, trovato anche all'esterno del sito a monte idrogeologico. Bene quindi l'inchiesta e l'incidente probatorio che potranno chiarire sia lo stato del sito e delle aree contermini sia la correttezza delle procedure seguite. Quello che vogliamo evidenziare in questa fase è l'estrema vulnerabilità del contesto ambientale in cui si situa l'impianto, in piena zona di esondazione del fiume Pescara che è a pochi metri. Aver realizzato in quel punto un deposito carburanti così delicato per i possibili impatti sia in caso di sversamento di sostanze sia in caso di alluvione a nostro avviso è stato un grave errore e ora serve riflettere sulla sua messa in sicurezza da ogni punto di vista, compresa la delocalizzazione".     

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta su deposito Abruzzo Costiero, Forum H2O: "Posizione vulnerabile rispetto al fiume Pescara"

IlPescara è in caricamento