rotate-mobile
Attualità Bolognano

A Bolognano ora c'è largo Gino Strada, il sindaco: "Ai giovani va trasmesso il valore del mettersi al servizio degli altri"

Taglio del nastro per la nuova area pubblica intitolata al fondatore di Emergency alla presenza di tanti studenti, al taglio del nastro anche il parlamentare abruzzese Guerino Testa che si rivolge ai ragazzi: "Lo studio è la base per la costruzione di una società più giusta"

Bolognano ha intitolato un'area pubblica a Gino Strada. Si tratta dello spazio antistante via Provinciale riqualificato dopo anni di abbandono, sottolinea il sindaco Guido Di Bartolomeo, nell'ambito della programmazione di arredo urbano. Uno spazio ora dedicato al chirurgo e fondatore di Emergency che, ricorda il primo cittadino, del comune era già cittadino onorario. L'occasione dunque per ridare uno spazio vivibile alla cittadinanza, ma anche e soprattutto per lanciare un messaggio alle nuove generazioni "perché conoscano il valore delle attività svolte da Strada a servizio degli altri”, sottolinea il sindaco.

Oltre a Di Bartolomeo al taglio del nastro erano presenti il parlamentare abruzzese Guerino Testa, il consigliere comunale Antonio Di Marco, il vicepresidente della Provincia Giorgio De Luca, il sindaco di Salle Davide Morante, gli assessori di San Valentino e Turrivalignani Sandro Caciatori e Antonio Trovarelli, la protezione civile di Bolognano, la pro-loco Archeoclub, gli studenti dell'istituto comprensivo Manzi- di Torre de' Passeri che frequentano il plesso di Piano D'Orta, l'ex sindaco Claudio Sarmiento che propose l'iniziativa e don Xavier George che con la benedizione ha concluso l'evento.

Largo Gino Strada 2

“Gino Strada – ha detto Testa nel suo intervento - ha operato con generosità e coraggio ma anche con grande concretezza e professionalità. Eventi come questo ci ricordano l’importanza dell’impegno e dello studio nella costruzione di una società più giusta, perché attraverso l’istruzione si possono formare nuove cittadini e nuova cittadinanza. E’ questo l’insegnamento che oggi devono cogliere i nostri giovani. Un plauso al sindaco che manifesta sempre attenzione nei confronti della popolazione studentesca, nell’ottica di una crescita sana e consapevole”.

“Ho voluto che fosse presente la scuola – ha concluso Di Bartolomeo – perché è il primo vero motore del cambiamento e ringrazio la dirigente e gli insegnanti per aver inteso condividere questo momento e soprattutto gli alunni per la loro partecipata presenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bolognano ora c'è largo Gino Strada, il sindaco: "Ai giovani va trasmesso il valore del mettersi al servizio degli altri"

IlPescara è in caricamento