Attualità

Il gruppo Giona della polizia municipale di Pescara sarà premiato dall'Anci

Il Gruppo di Intervento Nucleo Anti Degrado della polizia municipale, guidato dal maggiore Danilo Palestini, premiato dall'Anci come miglior progetto sicurezza d'Italia

Miglior progetto di sicurezza d'Italia. Con questa motivazione l'Anci, l'associazione nazionale dei Comuni italiani, ha deciso di premiare il Gruppo di Intervento Nucleo Anti Degrado (Giona) della polizia municipale di Pescara.
L'assegnazione del riconoscimento è stata comunicata al sindaco Marco Alessandrini lo scorso 10 ottobre e la cerimonia di consegna è prevista il 23 ottobre a Rimini nel corso della 35esima assemblea nazionale dell'Anci.

«Stiamo rispondendo alle esigenze del momento», dice l'assessore Gianni Teodoro, «il gruppo attraverso la sala operativa, l’assessorato, è in costante e quotidiano contatto con la città, intervenendo nell’immediatezza per bloccare reati e agire contro il degrado, contro l’abusivismo, lo spaccio, presenziare davanti alle scuole. L’Anci ci ha scelto fra tanti, sono orgoglioso di questo progetto perché è stato riconosciuto come risposta ai fenomeni delinquenziali che si vivono con maggiore frequenza nelle città. Il progetto andrà avanti, stiamo valutando la possibilità di prevedere nuove assunzioni, ne abbiamo ancora in atto 30 stagionali». 

«Continuiamo a lavorare come abbiamo sempre fatto», aggiunge il maggiore Danilo Palestini, a capo del Giona, «mi complimento con la mia  squadra  perché i ragazzi hanno fatto propria la mia filosofia di gruppo. Sono riusciti a fare squadra, sono riusciti ad avere fiducia reciproca, si sono presi le proprie responsabilità portandole avanti giorno per giorno. Il resto lo lascio ai numeri. Dico questo perché Giona così com’è strutturato lavora da solo e da solo interviene. Le nostre unità operative si strutturano con 3, 4, a volte solo due agenti, oltre al mio supporto tecnico-operativo 24 ore su 24 e con turni che si sa quando cominciano, ma non quando finiscono.  Cerchiamo di dare una risposta a problemi multidisciplinari. Il nostro ambito di intervento spazia dall’abusivismo, all’occupazione suolo pubblico, alle attività di contrasto allo spaccio di droga, passando per spunti investigativi che vengono elaborati dal gruppo come accade nelle più blasonate forze di polizia, spesso con la necessità di dare risposte prima di quanto la conclusione efficace dell'attività permetta».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il gruppo Giona della polizia municipale di Pescara sarà premiato dall'Anci

IlPescara è in caricamento