Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Oltre duemila persone per Grimaldi e le cure covid domiciliari: "Aspettiamo risposte dalla Regione Abruzzo"

Il presidente del "Comitato Cura Domiciliare Covid-19" è intervenuto ieri durante la manifestazione in programma in piazza Salotto a Pescara

foto Ansa

Circa duemila persone hanno assistito ieri 26 agosto all'incontro pubblico tenuto dal presidente del "Comitato Cura Domiciliare Covid-19" Grimaldi, che si è tenuto in piazza Salotto come riporta l'Ansa. Il medico ha evidenziato come il protocollo adottato fin dall'inizio della pandemia con la vigile attesa di 72 ore abbia provocato migliaia di vittime, quando lo schema terapeutico messo a punto dal Comitato si sarebbe dimostrato efficace, con oltre 30 mila firme per la petizione inviata al Ministero della Salute per chiedere di inserirlo fra le linee guida ufficiali.

"Siamo stati in Lombardia, in Molise e poi in Abruzzo. Qui abbiamo incontrato l'assessore regionale Verì e il direttore dell'Agenzia sanitaria regionale Cosenza, stiamo ancora aspettando una risposta. Un consigliere regionale ha fatto approvare in Quinta Commissione il 25 maggio scorso una risoluzione, la 44, in merito al nostro protocollo.  Ma tre mesi dopo non ci sono state ancora modifiche in tal senso. Invece abbiamo ancora gente che si ammala, vaccinata o non vaccinata, la lasciamo con la vigile attesa di 72 ore, con febbre anche lieve, ma che può degenerare, solo perché non vogliamo somministrare dal primo giorno un antinfiammatorio che si dà anche per il mal di testa".

Grimaldi ha fatto sapere di voler avviare una causa giudiziaria contro le sigle sindacali che diffamano il lavoro dei medici del gruppo, caso scoppiato in Sardegna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre duemila persone per Grimaldi e le cure covid domiciliari: "Aspettiamo risposte dalla Regione Abruzzo"

IlPescara è in caricamento