rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Bussi sul tirino

Il Governo rimette in bilancio i 47 milioni di euro per la bonifica di Bussi

Il Ministero della Transizione ecologica ha rimesso in bilancio i 47 milioni di euro per la bonifica delle aree 2A e 2B della discarica di Bussi

Il Governo Draghi, con il Ministero della transizione ecologica, ha rimesso in bilancio i 47 milioni di euro destinati alla bonifica della discarica di Bussi, per i siti 2A e 2B di Montedison. Lo ha annunciato lo stesso ministro Ilaria Fontana in risposta ad un'interrogazione parlamentare del deputato Alessio Butti di Fratelli d'Italia su richiesta del presidente della Regione Marsilio, a seguito della lettera inviata da 14 cittadini preoccupati per i ritardi accumulati nell'avvio delle operazioni di sanificazione.

I fondi, lo ricordiamo, furono riconsegnati al mef dopo la revoca del bando per la bonifica del sito, poi bocciata da tutti i tribunali interpellata e avallata dall'allora ministro Costa assieme al sottosegretario Morassu. Sulla questione interviene anche il Forum H20 degli ambientalisti abruzzesi, che evidenziano come la sentenza di Cassazione abbia sancito definitivamente le responsabilità di Edison che ora dovrà risarcire pagando le spese di bonifica come riporta Ansa:

"Il sottosegretario ha ribadito che ora si sta procedendo con adempimenti burocratici sul progetto della Dec Deme, società vittoriosa della gara per la bonifica e che la consegna dei lavori non potrà avvenire prima dell'1 agosto 2022. Spiace che Fontana non abbia detto nulla sulle gravissime responsabilità interne al suo Ministero, al ruolo che hanno avuto alcuni alti dirigenti in scelte palesemente errate che hanno fatto perdere anni e anni di tempo. Nessun commento neanche sugli incredibili ritardi accumulati dal tribunale di L'Aquila nella causa civile. Ci chiediamo: è stata aperta un'azione disciplinare? Anche l'onorevole Silvestri nella contro-replica si è detta parzialmente soddisfatta e non possiamo che concordare. Appare sinceramente sconfortante il fatto che argomenti così rilevanti per l'ambiente e la salute pubblica siano stati trattati dal sottosegretario senza i doverosi approfondimenti. Oggi senza l'azione scriteriata del Ministero la bonifica delle due discariche sarebbe conclusa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Governo rimette in bilancio i 47 milioni di euro per la bonifica di Bussi

IlPescara è in caricamento