menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giardino sensoriale per bimbi e ragazzi al parco Villa De Riseis di Pescara

L'obiettivo sarà quello di trasmettere l’educazione ambientale e tematiche ecologiche attraverso la sorpresa e il gioco, in modo intuitivo per chi ha diverse capacità percettive, dai bambini alle persone con disabilità

Quello del parco Villa De Riseis è il primo giardino sensoriale della regione Abruzzo.
L'obiettivo sarà quello di trasmettere l’educazione ambientale e tematiche ecologiche attraverso la sorpresa e il gioco, in modo intuitivo per chi ha diverse capacità percettive, dai bambini alle persone con disabilità.

Sarà un vero e proprio laboratorio didattico e terapeutico all’aria aperta nel parco in via Puccini intitolato alla memoria dell’ingegnere Armando Portesi.

Il progetto è stato realizzato dalla cooperativa sociale Aurora "Valori e Sapori" onlus in collaborazione con l'ipermercato Auchan di Pescara Aeroporto, è stato finanziato con 10mila euro da parte di Fondazione Auchan per la Gioventù. L’obiettivo è quello di sostenere progetti di solidarietà legati alla buona alimentazione e alla salute a beneficio dei giovani sul territorio. Grazie alla segnalazione da parte di una collaboratrice dell’Ipermercato, già a fine del 2017 il punto vendita è entrato in contatto con la cooperativa, che opera a Pescara da anni e che si prefigge di sostenere i ragazzi in situazione di svantaggio. Lo scopo finale è quello di inserirli nel tessuto sociale, stimolando le loro potenzialità utili per sviluppare un’autonomia lavorativa. La cooperativa gestisce all’interno del Parco la Taverna Caffè di Villa De Riseis.

Il giardino sensoriale coinvolgerà 11 volontari e i 15 ragazzi della cooperativa, che saranno attivi tanto come manutentori, quanto come curatori del Giardino stesso e come fruitori dei suoi effetti benefici dal punto di vista psicofisico. I ragazzi potranno potenziare le proprie abilità cognitive, comunicative e relazionali, apprendendo tecniche specifiche per un futuro sbocco professionale nell’ambito. Verranno coinvolte le scuole del territorio per percorsi didattici e laboratori di giardinaggio, cucina e panificazione. Un totale di circa 3000 bambini tra i 3 e i 10 anni, 2000 bambini tra i 5 e gli 11 anni, 1600 alunni tra i 12 e i 18 anni, e 10 ragazzi tra i 19 e i 25 anni. Il Giardino sarà anche un punto di riferimento per le associazioni e un luogo utile per il recupero delle capacità motorie e per percorsi di riabilitazione all’aria aperta.

Il giardino ha percorsi di orticoltura accessibili anche con la carrozzina, con aiuole e orti sopraelevati per favorire l’attività di giardinaggio, illuminazione e pavimentazione con betonelle anti sdrucciolo e antiriflesso, con corrimani di sicurezza, senza dislivelli né ostacoli, in continuità con il manto erboso. L’orto diventerà l’occasione per trasmettere i valori della stagionalità e produrrà, dal periodo invernale a quello estivo, legumi e cereali, cavoli, finocchi, insalate, rape, carote, aglio, cipolle, pomodori, peperoni, cetrioli e zucchine. È presente anche un “giardino dei semplici” con piante officinali e aromatiche. La scelta delle piante arboree è pensata per stimolare l’osservazione, le piante odorose per la stimolazione olfattiva e i fiori per quella visiva. A tutti questi “ingredienti” si aggiunge anche l’elemento dell’acqua, rappresentato dal laghetto, con una cascata e i pesci Carpe Koi. Nel Giardino si trova anche una voliera per la pet therapy. Il percorso podosensoriale per i bambini prevede la scoperta di diversi tipi di materiali, dal legno alla sabbia, fino alla corteccia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Attualità

Prenotazioni vaccini per la fascia 50-59 anni al via, ecco come fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento