rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità Spoltore

A Spoltore il garante per l'infanzia e l'adolescenza

Secondo il regolamento, il garante sarà nominato dal primo cittadino, dopo un avviso pubblico, scelto fra "persone d'indiscusso prestigio e con maturata esperienza"

Spoltore avrà presto il garante per l'infanzia e l'adolescenza: la figura, istituita dal voto dell'ultimo consiglio comunale, è stata fortemente voluta dal sindaco Chiara Trulli. Secondo il regolamento, il garante sarà nominato dal primo cittadino, dopo un avviso pubblico, scelto fra "persone d'indiscusso prestigio e con maturata esperienza". Resta in carica tre anni e svolge le sue funzioni a titolo gratuito. "Il Garante in quanto entità autonoma", spiega l'assessore alle politiche sociali Nada Di Giandomenico, "può diventare il soggetto promotore di conoscenze ed azioni orientate a garantire i diritti dei soggetti più fragili della Città, attraverso un maggior grado di visibilità dei soggetti medesimi e dei relativi diritti".

"Il Garante Nazionale", prosegue il sindaco Trulli, "ha già iniziato la sua opera, evidenziando la necessità di un significativo lavoro di raccordo tra i diversi soggetti istituzionali nazionali, regionali e comunali". Una figura necessaria, dunque, per mettersi in linea con le altre istituzioni: il garante vigila a livello cittadino sull'applicazione della convenzione Onu sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989, in conformità con quanto stabilito dal Garante a livello nazionale (attualmente Carla Garlatti, nominata a novembre 2020) nonché da quanto stabilito nelle altre convenzioni Internazionali e dalle norme italiane adottate in materia di tutela dell'infanzia e dell'adolescenza, per quanto sia nelle competenze del Comune. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Spoltore il garante per l'infanzia e l'adolescenza

IlPescara è in caricamento