Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità

G20 al Colosseo, l'agenzia pescarese Pomilio Blumm ha curato l'organizzazione

Una sfida importante per l'agenzia guidata da Franco Pomilio, che è entrata nella classifica delle imprese in crescita del Financial Times e sarà il partner per la comunicazione della Banca Centrale Europea per i prossimi anni

C'è una mano pescarese nello scenario dell'arena del Colosseo al tramonto, che è stata la cornice alla prima ministeriale della Cultura nella storia del G20 aperta dal premier Mario Draghi e dal ministro Dario Franceschini alla presenza dei ministri delle 20 maggiori economie mondiali e di oltre 40 delegazioni. A realizzare gli allestimenti e sovrintendere l'organizzazione di vari aspetti è stata infatti l'agenzia di comunicazione istituzionale Pomilio Blumm, che si è aggiudicata i servizi di progettazione, organizzazione, allestimento e gestione degli eventi ministeriali e altri eventi a livello politico connessi all’anno di presidenza italiana del G20.

Una sfida importante per l'agenzia guidata da Franco Pomilio, che è entrata nella classifica delle imprese in crescita del Financial Times e sarà il partner per la comunicazione della Banca Centrale Europea per i prossimi anni. Il G20 è solo uno degli incarichi prestigiosi che attende la società di comunicazione pescarese che si occuperà della realizzazione e gestione degli eventi all'Expo di Dubai per conto dell'Unione Europea.

Il prestigioso nuovo incarico rientra nell'ambito di un contratto quadro da 20 milioni di euro complessivi che vedrà la Pomilio Blumm in prima linea, impegnata nell’appuntamento mondiale in programma a cavallo tra il 2021 e il 2022. L'agenzia nei mesi scorsi ha acquisito nuovi contratti per oltre 130 milioni di euro che si svilupperanno nel corso dei prossimi anni consolidandone la leadership nel segmento della comunicazione istituzionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

G20 al Colosseo, l'agenzia pescarese Pomilio Blumm ha curato l'organizzazione

IlPescara è in caricamento