Attualità

Freccia Argento, oltre il danno anche la beffa: diminuiscono i posti a disposizione

Federconsumatori Abruzzo attacca Trenitalia per aver ridotto, con il passaggio dai treni Freccia Bianca a Freccia Argento, il numero dei posti a disposizione degli utenti a sud di Ancona

Ancora un duro attacco da parte di Federconsumatori a Trenitalia per la questione dei treni sulla linea Milano - Pescara. L'associazione a tutela dei consumatori, che nei mesi scorsi aveva protestato per l'aumento del prezzo dei biglietti fino all'80% per la sostituzione dei Freccia Bianca con i Freccia Argento, senza però ridurre i tempi percorrenza e senza aumentare i servizi, ora interviene in merito alla questione dei posti disponibili per gli utenti che viaggiano a sud di Ancona.

A causa infatti della mancanza di treni straordinari nei pre e post festivi, spesso gli utenti lamentano l'impossibilità di viaggiare in treno in concomitanza di ponti, festività e vacanze estive:

Ma addirittura l'ETR 700 utilizzato per le Frecce Argento riduce ulteriormente il numero dei posti disponibili sul treno; peggiorando ancora di più l'offerta lungo la Direttrice Adriatica. E' questa la ragione che impedisce a molti pescaresi (baresi, foggiani....) la possibilità di utilizzare il treno nei periodi festivi. Eppure ci sarebbe una soluzione, a costo zero, per migliorare sia l'offerta lungo la linea adriatica, sia il bilancio di Trenitalia. Basterebbe inibire l'utilizzazione delle Frecce nei periodi pre/post-festivi, ai viaggiatori interessati a viaggi compresi tra le fermate di Ancona e Bologna, per aumentare l'offerta dei clienti a sud di Ancona. Anche perché tra Ancona e Bologna l'offerta ferroviaria è ampiamente sufficiente

Federconsumatori però conclude sottolineando come questo genere di proposta, più volte ripresa dall'associazione, non sia mai stata ascoltata da Trenitalia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freccia Argento, oltre il danno anche la beffa: diminuiscono i posti a disposizione

IlPescara è in caricamento