menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Città Sant'Angelo verrà costruito il primo forno crematorio d'Abruzzo

Annunciato l'avvio dei lavori per la costruzione di un impianto per la cremazione nel cimitero angolano

Un forno crematorio, oltre a una nuova casa funeraria, verrà costruito a Città Sant'Angelo all'interno del cimitero comunale in strada provinciale 1.
L'impianto sarà il primo di questo tipo in Abruzzo e potrà essere a servizio dell'intera regione.

Fino a oggi infatti, chi sceglieva la cremazione, veniva portato nelle regioni confinanti come Marche, Lazio o Puglia.

La nascita di questa struttura, consentirà alle famiglie di portare i propri cari entro un raggio chilometrico ridotto. Come fanno sapere dall'amministrazione angolana, l’opera sarà concepita in modo da limitare il più possibile l'impatto ambientale, con una architettura lineare e discreta, pensata per armonizzarsi con il contesto cimiteriale esistente. Particolari attenzioni, saranno poste nelle sistemazioni interne, sia per gli arredi sia per gli apparati di luce che dovranno garantire ai partecipanti una forma di intimità e di serenità. Le caratteristiche dell'impianto di cremazione sono tali da garantire la totale assenza di odori sgradevoli e di materia organica nelle ceneri, ed assicurerà la massima silenziosità durante il funzionamento.

Dal punto di vista dell'organizzazione planimetrica, la struttura sarà divisa in due settori di cui uno solo visitabile che ospiterà le sale del commiato, le sale mortuarie, la zona di attesa e gli spazi di servizio. La zona non visitabile, dotata di percorsi separati e ingressi separati, comprende l'impianto di cremazione (contenente anche le celle refrigerate), la sala autoptica, le sale per la tanatoestetica, i servizi e gli spogliatoi per gli addetti.
La realizzazione del forno crematorio e della casa funeraria sarà finanziata interamente dalla società Saie spa, per un costo complessivo di circa 5 milioni e 500 mila euro. Solo la costruzione del forno e della casa ha un costo pari a 4 milioni e 100 mila euro. I lavori inizieranno entro la fine del 2021 e dovrebbero terminare entro novembre 2022.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento