Dal ministero dei Trasporti quasi 700mila euro per la ciclabilità di Pescara

La nostra città risulta anche al primo posto tra quelle regionali per lo stanziamento ricevuto da destinare alla realizzazione delle ciclovie urbane

Sono in totale quasi 700 mila euro i fondi che il ministero delle Infrastrutture e Trasporti ha destinato a Pescara per lo sviluppo della ciclabilità cittadina.
La nostra città risulta anche al primo posto tra quelle regionali per lo stanziamento ricevuto da destinare alla realizzazione delle ciclovie urbane.

Lo stanziamento previsto per l'intera regione è di un milione e mezzo di euro, a Pescara ne spettano 673.255, somma che comprende anche la premialità per il piano urbano di mobilità sostenibile.

I fondi sono così suddivisi:

  • 252.361 euro sono relativi all'anno in corso; 
  • 420.983 al 2021. 

Gli interventi devono essere realizzati entro il termine massimo di 22 mesi quindi, indicativamente, entro agosto 2022 e rendicontati entro il successivo mese di ottobre.

«Avevamo già iniziato a lavorare sulla parte progettuale senza fermarci ad attendere la quantificazione delle risorse», dice l'assessore alla Mobilità Luigi Albore Mascia, «innanzitutto intendiamo rendere ancora più coerenti con le esigenze degli spostamenti cittadini le attuali strutture, che possono apparire frammentate, ma che in realtà fanno parte del progetto complessivo di "Ciclopolitana", che è destinato a cambiare radicalmente il modo di vivere Pescara. Per questo lavoreremo innanzitutto sul fronte dei raccordi e delle intersezioni per  rendere il sistema delle ciclabili più fluido e più facilmente fruibile e, naturalmente, più sicuro. Nello stesso tempo stiamo valutando la possibilità di realizzare nuovi percorsi su tratti stradali attualmente non serviti, attraverso interventi di adeguamento mirato. I tempi di lavoro sono abbastanza contingentati e, di conseguenza, dobbiamo muoverci con molta rapidità».

Il prossimo passo, entro il 25 ottobre sarà quello di presentare la richiesta di assegnazione delle risorse ed entro dieci giorni dalla ricezione della domanda, quindi al massimo entro il prossimo 4 novembre, il Mit trasmetterà un'anticipazione del 50% della somma prevista. Entro il 30 novembre, poi, andrò effettuato un coordinamento degli interventi da attuare nel 2021 con i piani regionali e con il Pums.

Così conclude l'assessore Mascia: «Si tratta di fondi che arrivano per rafforzare i sistemi di mobilità ecosostenibile anche come contrasto al contagio da Covid 19 per questo si punta a una realizzazione rapida di infrastrutture che facilitino il distanziamento sociale anche negli spostamenti limitando nello stesso tempo l'utilizzo dell'auto privata. Il lavoro che abbiamo fatto nell'ultimo anno, che è stato riconosciuto e premiato, ci consente di partire avendo capitalizzato un buon vantaggio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • A "L'ingrediente perfetto" su La7 Roberta Capua prepara gli arrosticini in padella con burro e salvia [FOTO - VIDEO]

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Maltempo in arrivo sull'Abruzzo, previsti neve e freddo: l'avviso della protezione civile

Torna su
IlPescara è in caricamento