Attualità

Un allievo dell'Accademia pescarese vince il concorso nazionale Professione Moda

Filippo Francia è il giovane stilista più bravo d'Italia, cerimonia di premiazione a Roma e medaglia del presidente della Repubblica

Un allievo della pescarese Nami – Nuova Accademia di Moda Italiana, è il giovane stilista più bravo d’Italia.
Filippo Francia, classe 1999, si è distinto tra più di 1.500 studenti di scuole, accademie e università di tutto il territorio nazionale, aggiudicandosi il premio assoluto della 31esima edizione del “Concorso Nazionale Professione Moda Giovani Stilisti” di Ricerca Moda Innovazione.

Il concorso, in collaborazione con Cna Federmoda e la kermesse di moda internazionale Altaroma, è un punto di riferimento per l’intero settore: attira l’attenzione di aziende internazionali che cercano continuamente nuovi talenti e può rappresentare un momento di svolta nella carriera di un aspirante stilista.

In finale sono arrivati in 30. Francia ha sbaragliato tutti i colleghi provenienti dalle migliori 450 scuole di moda italiane, ottenendo il premio principale: la medaglia d’oro del presidente della Repubblica, conferita dal sottosegretario al ministero della Cultura, Lucia Borgonzoni, e l’utilizzo di un programma di moda Lectra. La giuria ha deciso di premiare lo studente della scuola pescarese “per l’originalità negli accostamenti e l’estrema creatività dei dettagli e per aver unito nei propri capi contenuto, emozione e portabilità”, senza tralasciare l’attenzione “alla ricerca e all’innovazione”.

La serata di chiusura si è tenuta pochi giorni fa a Roma, nella Limonaia di Villa Torlonia dove, attraverso diverse modalità espressive, sono stati mostrati i lavori finalisti. Alla fine, la commissione tecnica ha decretato i vincitori delle varie sezioni, più il vincitore assoluto. La scuola pescarese ha fatto incetta di riconoscimenti, aggiudicandosi il primo posto assoluto in ben quattro delle sei sezioni del premio. Francia infatti ha vinto anche per Maglieria e Pellicceria, mentre altre due allieve dell’Accademia pescarese hanno portato a casa il massimo risultato nelle sezioni Intimo Mare e Pelletteria. Si tratta rispettivamente di Daniela Battista e Francesca Cetrullo. Per Rita Annecchini, direttore dell’Accademia Nami e presidente della Sezione Moda di Confindustria Chieti Pescara, si tratta di un risultato importantissimo. “La vittoria della nostra scuola è una vittoria collettiva oltre che dei singoli”, dice Annecchini, “e rappresenta un punto a favore del lavoro e della passione coltivati in Abruzzo ed esportati in Italia e nel mondo, tanto più in un momento difficile come quello che stiamo vivendo a causa della pandemia”.

“I capi disegnati da Filippo sono stati realizzati in sinergia con le aziende del territorio”, spiega Annecchini, “dai ricamifici alle imprese di maglieria. Le interconnessioni con le piccole e medie imprese sono per noi fondamentali. La moda si evolve e la tecnologia la aiuta, anche ad essere più sostenibile. Le scuole devono aggiornarsi continuamente e stabilire contatti solidi col mondo del lavoro. Nami si contraddistingue per una formazione non solo teorica ma anche pratica, che non abbiamo mai fermato, continuando le nostre attività sia via web che in presenza, in piena sicurezza”.

“Il settore moda è un asset fondamentale per il nostro Paese, per i giacimenti di risorse economiche, sociali e culturali di cui è dotato”, afferma Antonio Franceschini, responsabile nazionale Cna Federmoda, “e con Ricerca Moda Innovazione lavoriamo per supportare al meglio il rinnovo e la trasmissione di competenze". 
“Molte scuole italiane stanno facendo un ottimo lavoro”, dice Roberto Corbelli, direttore artistico di Ricerca Moda Innovazione, “anche grazie al permanere in Italia di una filiera integra in grado di mettere a disposizione un bagaglio di competenze professionali ineguagliabile da parte di qualsiasi altro Paese”.

La commissione tecnica che ha giudicato le creazioni era composta da Laura Lusuardi (Max Mara), Deanna Ferretti (Modateca Deanna), Elena Salvaneschi (TheOneMilano), Beppe Pisani, Jacqueline Liger (Lectra Italia), Piero Forza Giovane (Forza Giovane), Giovanni Cavagna, Alba-Rosa Ceccatelli (Paladini Lingerie) e Sara Massi (Filpucci).

Il momento della premiazione di Filippo Francia-2

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un allievo dell'Accademia pescarese vince il concorso nazionale Professione Moda

IlPescara è in caricamento