rotate-mobile
Attualità Montesilvano

Ferrante (Carrozzine Determinate) sui lavori lungo la strada parco: "Abbattute alcune barriere ma i problemi restano"

Il presidente dell'associazione interviene dopo il sopralluogo lungo la strada parco e la variante al progetto per abbattere una parte delle barriere architettoniche

Sopralluogo dell'associazione "Carrozzine Determinate" lungo la strada parco, a seguito della riunione tecnica del 24 febbraio scorso con i vertici Tua per discutere del problema delle barriere architettoniche. Presente anche il direttore dei lavori oltre al presidente Claudio Ferrante, nel tratto fra le Naiadi e via Leopoldo Muzii.

"Le banchine di fermata che, per l’associazione Carrozzine Determinate non sarebbero dovute essere abbassate di 15 cm in un tratto di 2 m, saranno di 20 cm a fronte dell’altezza del mezzo di 34 cm in grado di abbassarsi meccanicamente a 27 cm . L’innalzamento dell’asfalto di ulteriori 3 cm consentirà un accesso in carrozzina con dislivello che rispetta la normativa vigente, questo per tutte le banchine di fermata di Pescara. Per Montesilvano la pendenza sarà superiore. Per tutti i marciapiedi con pendenze superiori all’8% sono previste opere di rifacimento e di adeguamento alla normativa."

Molte barriere, ha aggiunto Ferrante, non sono eliminabili come per i marciapiedi in via Legnano e via Cadorna, interdette ai pedoni, per alcune via d'accesso saranno sistemate le pendenze come in Gioberti e via Milite Ignoto oltre alla sistemazione delle betonelle e dell’asfalto sconnesso.

"I lavori di abbattimento delle barriere architettoniche saranno seguiti in fase di realizzazione direttamente anche dall’associazione Carrozzine Determinate con correzione di ulteriori criticità sull’accessibilità che si dovessero verificare in fase d’opera. Nonostante ciò la preoccupazione dell’associazione Carrozzine Determinate è e resta alta, il tracciato presenta molte barriere architettoniche con problemi legati alla sicurezza non solo delle persone con disabilità ma di tutti cittadini normodotati che si troveranno ad utilizzare un mezzo, che tra l’altro proprio per la mancanza di accorgimenti elettronici, non prevede l’accostamento a raso sulla banchina di fermata.

La situazione per il tratto di Montesilvano ancora non interessato dei lavori di abbattimento delle barriere architettoniche, risulta essere ancora più critica, per le numerosissime barriere architettoniche esistenti sui marciapiedi, le criticità abitative e gli ostacoli sulle strade di accesso alla strada parco. L’enorme soddisfazione per aver ottenuto un grande risultato di far finanziare con 1 milione di euro l’abbattimento di alcune importanti barriere architettoniche, se tale cifra non dovesse essere sufficiente la Tua ha promesso di implementare la somma."

Ogni barriera in meno, ricorda il presidente, è una conquista di libertà per chi si muove in carrozzina, anche se resta l'insoddisfazione per un progetto costato milioni di euro di denaro pubblico che resterà comunque con delle criticità per i disabili:

"Ed è per questo che l’associazione Carrozzine Determinate continuerà a mantenere altissima l’attenzione su qualsiasi attività inerente la realizzazione del trasporto pubblico sul tracciato della strada parco."

ferrante strada parco 2-2-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrante (Carrozzine Determinate) sui lavori lungo la strada parco: "Abbattute alcune barriere ma i problemi restano"

IlPescara è in caricamento