rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Attualità

Ferrante (Carrozzine Determinate) torna sulle barriere architettoniche nel Pescara Store: "Pronti a una colletta per eliminarle"

Il presidente dell'associazione dei disabili torna a chiedere di realizzare una rampa di accesso per le persone in carrozzina. La società del Delfino: "Siamo sempre stati sensibili alle problematiche dei diversamente abili"

L'associazione "Carrozzine Determinate", con il presidente Claudio Ferrante, torna sulla questione delle barriere architettoniche presenti nel Pescara Store di via Carducci, il negozio della società biancazzurra. Ferrante evidenzia come, nonostante sia trascorso un anno dalla prima denuncia riguardante i problemi che hanno le persone in carrozzina per accedere al punto vendita, nulla sia cambiato e i gradini sono sempre presenti senza che vi sia uno scivolo o una pedana mobile.

"Ci sono dei gradini che non consentono di entrare in negozio, non è presente alcun campanello o citofono, insomma non vi è nessuna possibilità di accesso se non quella di acquistare direttamente restando sul marciapiede! Non ci appelliamo alla sensibilità, che non ci è stata dimostrata, ma ricordiamo che è un obbligo di legge rendere accessibile una struttura pubblica o privata aperta al pubblico! Non riusciamo a comprendere perché il Pescara calcio tratti così i suoi tifosi in carrozzina, forse qualcuno non si rende conto quanto sia forte l’umiliazione soprattutto per i piccoli tifosi che ogni sabato sono allo stadio a tifare Pescara"

Il negozio, spiega Ferrante, si è trasferito in vai Carducci da 5 anni, e lancia la proposta di avviare una raccolta fondi se il problema è economico, per aiutare la società del Delfino ad eliminare le barriere architettoniche:

"Forse il problema è economico, ed è per questo che andiamo incontro al presidente Daniele Sebastiani. Una rampa per il negozio specifico costa pochi euro, siamo disposti a lanciare una raccolta fondi per aiutare economicamente il Pescara Calcio ad eliminare le barriere architettoniche"

La società Pescara Calcio ha fatto sapere che da sempre è vicina alle tematiche e problematiche legate al mondo della disabilità, come nel caso del centro sportivo di proprietà dove a seguito dell'interessamento dell'associazione è stata sistemata una rampa di accesso per le carrozzine. Per quanto riguarda il Pescara Store in via Carducci, fa presente che in quel caso si tratta di occupazione di suolo pubblico e dunque occorre attendere la conclusione dell'iter burocratico per procedere all'installazione, specificando che non si tratta di un problema economico in quanto come già detto da Ferrante il costo è relativamente irrisorio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrante (Carrozzine Determinate) torna sulle barriere architettoniche nel Pescara Store: "Pronti a una colletta per eliminarle"

IlPescara è in caricamento