rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Cappelle sul tavo

Ferrante attacca l'assessore comunale di Cappelle: "Promesse non mantenute, si dimetta"

Il presidente dell'associazione Carrozzine Determinate contesta il mancato abbattimento delle barriere architettoniche davanti alla palestra della scuola a Cappelle sul Tavo

Duro attacco del presidente dell'associazione Carrozzine Determinate Ferrante all'assessore comunale di Cappelle sul Tavo Di Stefano, in merito alla questione dell'abbattimento delle barriere architettoniche all'ingresso della palestra scolastica. Ferrante, infatti, chiede le dimissioni dell'assessore che avrebbe promesso, durante un incontro del 31 ottobre, la risoluzione del problema riguardante un gradino di 5 centrimetri e di un altro gradino di 15 centimetri, con un costo irrisorio per la sistemazione.

Ferrante ha spiegato la situazione con un post su Facebook:

Questo lavoro, come da sua promessa sarebbe stato fatto eseguire due giorni dopo in attesa di una ristrutturazione complessiva per una scuola davvero fatiscente. I ragazzi su promessa dell’assessore, si aspettavano la rimozione delle barriere già dalla lezione successiva, invece sono passati tre mesi e quelle barriere sono ancora lì! In questo caso l’assessore ha perso un'occasione per tacere, avrebbe fatto meno danno

Secondo il presidente, l'assessore avrebbe distrutto un percorso culturale e pedagogico:

Ci spiace anche che l’assessore, a differenza dei bambini, non abbia capito anche il vero significato della disabilità.

Se proprio l’assessore Di Stefano non riesce a dimettersi, chieda pubblicamente scusa alle “sentinelle della civiltà” e abbatta subito come promesso quelle barriere per la loro palestra. Ricordiamo che la legge lo impone

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferrante attacca l'assessore comunale di Cappelle: "Promesse non mantenute, si dimetta"

IlPescara è in caricamento