rotate-mobile
Attualità

Il virologo Fazii interviene in commissione comunale: "Picco di contagi Covid a Natale, ma il vaccino ci salverà"

Il virologo e responsabile del reparto di microbiologia dell’ospedale è intervenuto durante la seduta della commissione Ambiente

Un picco di contagi a Natale con un aumento anche della pressione ospedaliera, ma la situazione sarà comunque diversa rispetto allo scorso anno grazie al vaccino. A dirlo il virologo e responsabile del reparto di microbiologia dell’ospedale Paolo Fazii è intervenuto durante la seduta della commissione Ambiente presieduta da Ivo Petrelli. Fazii ha spiegato che la situazione è delicata ma con un aumento delle vaccinazioni sulle persone non ancora immunizzate e con i richiami delle terze dosi da accelerare nelle prossime settimane, a partire dalle fasce deboli e fragili, la nuova ondata potrà essere gestita e controllata.

"Purtroppo l’arrivo del freddo porterà anche a Pescara a un aumento dei casi, esattamente com’è già accaduto in Austria, Germania, Francia, Gran Bretagna, penisola balcanica e Russia, anche se, pur prevedendo almeno
20mila casi sotto Natale, non avremo la situazione drammatica dello scorso anno. Il nemico in questo momento è la variante Delta, che rappresenta il 95 per cento dei casi registrati, che è più aggressiva delle precedenti, quindi l’unico dato saldo è che il vaccino ci protegge, dunque vanno convinte le persone a vaccinarsi, anche perché è vero che stanno uscendo due nuovi antivirali specifici che verranno commercializzati da inizio 2022, ma è anche vero che i farmaci producono effetti collaterali dunque quegli stessi nuovi medicinali potranno essere somministrati solo nei casi veramente gravi, a rischio di polmonite interstiziale."

Fazii ha spiegato che i vaccini non possono dare problemi a lungo termine, e nell'immediato causare shock anafilattico in rari casi e comunque altri effetti collaterali sono transitori, considerando che ovviamente il rischio zero non esiste:

"Si stanno preparando nuovi vaccini, ma intanto per contenere la diffusione del contagio e una nuova ondata, gli occhi sono puntati sul Natale, chiedendo ai cittadini di conservare un atteggiamento prudenziale, dunque niente festeggiamenti allargati, ma trascorrere le feste solo con i propri congiunti, proprio per compensare il dilagare del virus nell’età pediatrica perché oggi è il mondo della scuola che sta generando nuovi ‘casi’. Tra i pazienti attualmente in cura, sempre secondo i dati forniti dal dottor Fazii, l’85-90 per cento dei casi è rappresentato da non vaccinati, il 10-15 per cento da vaccinati, questi ultimi parliamo di pazienti over-85 o con almeno 5 patologie pregresse importanti come diabete, ipertensione, immunosoppressione. "

Petrelli ha spiegato che per ora non si parla di obbligo vaccinale come accadrà invece in Austra, a causa anche del problema delle reazioni avverse che, se il numero dovesse essere relativamente alto, porterebbe a richieste di risarcimento e class action pesanti per il Paese.

"Nonostante questo oggi il vaccino resta l’unica arma di difesa effettivamente efficace; nel frattempo il dottor Fazii ha ufficializzato che Pescara è entrata nella rete delle sperimentazioni del nuovo test sierologico convenzionale utile per accertare la correlazione con la presenza reale o presunta di anticorpi neutralizzanti, un test che dunque suggerirà in modo effettivo ed efficace il momento più opportuno per ripetere il richiamo delle dosi. Mentre dalla stessa commissione, pur esprimendo rispetto e comprensione per coloro che scelgono di non vaccinarsi, riteniamo comunque che occorra avere certezze sull’effettiva negatività di tali cittadini, certezze che difficilmente possono essere fornite dai tamponi rapidi. E dunque benvenga l’introduzione del superGreen Pass derivante dal tampone molecolare, riducendone i costi a carico del cittadino. Ora continueremo a monitorare la situazione, anche alla luce dell’estensione dei contagi nelle scuole e delle successive e conseguenti decisioni che verranno assunte nel merito”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il virologo Fazii interviene in commissione comunale: "Picco di contagi Covid a Natale, ma il vaccino ci salverà"

IlPescara è in caricamento