L'Arci esprime solidarietà al magistrato destinatario dei 5 falsi pacchi bomba

È quella che esprime Arci Pescara nei confronti del pm del tribunale cittadino, Rosangela Di Stefano, alla quale erano indirizzati i 5 falsi pacchi bomba lasciati in vari punti della città ieri mattina, mercoledì 9 settembre

«Solidarietà al magistrato oggetto dell'attacco tramite ordigni a Pescara».
È quella che esprime Arci Pescara nei confronti del pm del tribunale cittadino, Rosangela Di Stefano, alla quale erano indirizzati i 5 falsi pacchi bomba lasciati in vari punti della città ieri mattina, mercoledì 9 settembre.

«In merito ai fatti avvenuti nella città di Pescara», si legge in una nota dell'associazione, «che hanno visto un pubblico ministero oggetto di attacchi tramite ordigni esplosivi e relativo messaggio minatorio, Arci Pescara esprime massima solidarietà e vicinanza umana al magistrato e alla donna che abita questa toga. Chiunque sia oggetto di tali gesti criminali non deve essere lasciato mai solo, e ora più che mai deve passare il messaggio che attaccare una funzione dello Stato equivale ad attaccare tutti coloro che credono fermamente nel valore delle istituzioni, come Arci fa da sessant'anni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento