Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Il garante per i minori Falivene: "Ragazzo affetto da una infezione alla mascella ritrova il sorriso grazie al tutore volontario"

Il tutore del minore straniero non accompagnato, si è rivolto al garante per l'infanzia e l'adolescenza che a sua volta ha contattato l'unità operativa di chirurgia maxillo-facciale dell'ospedale di Pescara

Un minore straniero che soffriva di una delicata infezione ricorrente alle ossa mascellari, ha potuto ritrovare il sorriso grazie al tutore volontario assegnato dal garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Abruzzo. La storia è stata raccontata dalla stessa Maria Concetta Falivene, attuale garante regionale, che ha spiegato come il tutore abbia segnalato questo problema che affliggeva il minore da mesi senza aver trovato una soluzione in altre strutture sanitarie pubbliche:

"La mia richiesta di aiuto è stata accolta dall'Unità operativa di chirurgia maxillo-facciale dell'ospedale di Pescara, diretta dal dottor Giuliano Ascani. Il ragazzino è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per la risoluzione dei problemi infettivi e, grazie a Pierpaolo Petrella odontoiatra che collabora con il reparto grazie a una borsa di studio collegata a un progetto di collaborazione interdisciplinare, è stata impiantata una protesi che ha consentito al paziente una riabilitazione estetica e funzionale immediata.

Grazie alla rete di solidarietà quindi abbiamo restituito il sorriso a un minore. Un risultato ancor più prezioso se consideriamo quanto sia delicata la fase dell'adolescenza e quali possano essere le ripercussioni fisiche e psichiche se si viene privati della possibilità di sorridere."

Ora, auspica il garante, si spera che in futuro ci si possa attivare in modo tempestivo e sistemico per garantire tramite sistema sanitario pubblico uno sguardo rapido verso queste situazioni critiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il garante per i minori Falivene: "Ragazzo affetto da una infezione alla mascella ritrova il sorriso grazie al tutore volontario"

IlPescara è in caricamento