rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Attualità Spoltore

Gli allievi dei vigli del fuoco si esercitano al Belvedere di Spoltore, il sindaco Trulli: "Pronti a ospitare la nuova caserma"

Grazie alla pulizia fatta nell'area sottostante potranno essere fatti diversi esercizi alla presenza degli istruttori. Sindaco e vicesindaco sul posto per augurare buon lavoro con il primo cittadino che sarebbe onorato di poter accogliere la nuova struttura. Parole che arrivano nel giorno in cui si apprende che quella di Pescara, in viale Pindaro, sarà messa in vendita dalla Provincia

È di nuovo il Belvedere di Largo Gaist di Spoltore a ospitare i corsi di formazione degli allievi della scuola dei vigili del fuoco. A portare il saluto e augurare buon lavoro ai ragazzi e i loro istruttori sono stati il sindaco Chiara Trulli e il vicesindaco Rino Di Girolamo con il primo cittadino che nel sottolineare il piacere di ospitare le esercitazioni ha anche ribadito la volontà di ospitare la nuova caserma dei vigili del fuoco proprio nel suo territorio.

“Da anni – ha detto Trulli parlando con gli istruttori – si discute della nuova sede, sarebbe un vero privilegio poterla avere a Spoltore e la nostra considerata sempre valida”. Parole che arrivano proprio nel giorno in cui è stato reso noto che la Provincia ha deciso di inserire la caserma di Pescara, quella di viale Pindaro, tra i beni da alienare nel 2024. Decisione cui si è opposto il consigliere provinciale Piero Giampietro temendo che sarà il ministero ad acquistarla facendone la sede definitiva a fronte della necessità, ha ribadito, di avere “una sede più sicura e logisticamente valida” per i vigili del fuoco lasciando quella struttura al campus universitario come previsto dal Masterplan. Di qui le sue critiche al Comune di Pescara che non avrebbe risposto a una lettera del 28 febbraio 2022 con cui il presidente della Provincia Ottavio De Martinis chiedeva all'ente se fosse interessato all'acquisto. Un errore per lui, ha ribadito, anche nell'ottica della Nuova Pescara di cui proprio Spoltore è destinata a essere parte insieme alla città adriatica e Montesilvano. Un tema di cui di certo si continuerà a discutere.

Nel frattempo al Belvedere le esercitazioni degli allievi dei vigili del fuoco sono iniziate in quella che è ritenuta la location ideale grazie allo strapiombo che consente le attività. Esercizi che quest'anno, grazie alla pulizia dell'area sottostante possibile con i fondi messi a disposizione dal ministero contro il rischio idrogeologico, potranno essere anche svolti in modo diverso: di va dalla calata del soccorritore al recupero di una persona in barella e fino al peso da 150 chili da palancare.

A seguire i ragazzi sono il vicedirettore del corso Enrico Onesti, il caporeparto Fabio Fazzini del comando di Teramo, il caposquadra esperto Gianluca Assari dell'Aquila e il vigile coordinatore Danilo Rossi di Pescara.

L'addestramento speleo alpino fluviale ospitato nel centro storico servirà a far acquisire le tecniche per interventi di soccorso urgente. I dieci metri circa del Belvedere sono invece un'altezza più significativa dei quattro metri che avrebbe un'attività in struttura, senza risultare tuttavia troppo pericolosa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli allievi dei vigli del fuoco si esercitano al Belvedere di Spoltore, il sindaco Trulli: "Pronti a ospitare la nuova caserma"

IlPescara è in caricamento