menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elice zona rossa per il Coronavirus, il sindaco De Massis: "Scenario apocalittiico"

A dirlo è il sindaco del paese, Gianfranco De Massis, all'Ansa Abruzzo

Elice diventata zona rossa insieme ad altri 5 comuni della Val Fino in provincia di Teramo "sembra un film con uno scenario apocalittico".
A dirlo è il sindaco del paese, Gianfranco De Massis, all'Ansa Abruzzo.

"Sembra un film, lo scenario è apocalittico", dice il primo cittadino, "e tutto deserto e tutti gli accessi al territorio comunale sono bloccati e piantonati. Dobbiamo resistere, sperando che il tre aprile la scelta di restrizioni più rigide dia risultati, con un calo dei contagi".

Questo quanto detto da De Massis all'Ansa Abruzzo:

"Il giorno più brutto è stato giovedì, vero primo giorno di zona rossa. Sono stati sistemati i vari blocchi stradali agli accessi del paese, che sono costantemente presidiati. Probabilmente si è trattato di una misura molto forte, ma il nostro territorio è contiguo alla Val Fino, nel Teramano, in cui la situazione è estremamente critica. La popolazione è fiduciosa, sembra che stia tenendo botta, mi dà forza e io cerco di fare lo stesso con loro. I casi positivi al momento sono dieci, ma siamo in attesa dei risultati di tanti tamponi e tanti altri dovranno essere fatti. C'è molta gente in quarantena. Ogni giorno si registra qualche caso nuovo. Chi vive in campagna forse vive meglio e può mantenere una certa quotidianità, preoccupandosi dell'orto o degli animali, stando lontano da tutti. In paese è diverso, è più complesso". 

Questo invece quanto scrittto da De Massis su Facebook ai suoi concittadini:

"Cari elicesi finalmente sono a casa anch'io. Non vi nascondo che la giornata di oggi ha messo a dura prova la mia resistenza fisica e psicologica. Le nuove restrizioni del decreto regionale hanno causato molti disagi a cittadini del nostro comune e a quelli della Valfino. Purtroppo il decreto parla chiaro, nessun individuo a parte le forze dell'ordine e mezzi di soccorso possono accedere all'interno del nostro territorio comunale. Di conseguenza il Prefetto ha dato mandato a me di far rispettare l'ordinanza e di autorizzare l'ingresso sotto la mia responsabilità solo a coloro che si occupano del settore alimentare o sanitario e farmaceutico. Vi prego di avere pazienza, sono stato sommerso di telefonate di cittadini residenti e non residenti che chiedevano delucidazioni, non so se sono riuscito a rispondere a tutti. Per quanto riguarda il numero dei contagiati dal covid-19, nella giornata di oggi non ho ricevuto comunicazioni in merito, in quanto il bollettino diramato parlava di casi in totale. In caso di novità sarete aggiornati. Devo fare i complimenti un po' a tutti perché noto che in giro non c'è movimento, quindi state rispettando l'ordine di stare a casa e di uscire solo in caso di necessità effettiva. Vi ricordo che anche di notte una pattuglia delle forze dell'ordine vigilerà sulle nostre strada per scovare eventuali trasgressori".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento