Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità Elice

Anche Elice diventa Città dell'Olio, in Abruzzo salgono a 22

Il coordinatore regionale Emanuele Faieta: "Abruzzo in crescita nella rete dei territori olivetati italiani"

Anche Elice, in provincia di Pescara, diventa Città dell'Olio.
Dunque in Abruzzo diventano 22 le Città dell'Olio presenti nell'associazione nazionale.

La rete raccoglie 389 enti pubblici impegnati nella promozione dell'olio extravergine di oliva e nella valorizzazione del patrimonio olivicolo italiano, con più di 25 anni di attività alle spalle.

«Ringrazio il sindaco di Elice, Gianfranco De Massis, per aver aderito alla nostra associazione dimostrando di avere a cuore l’olivicoltura del proprio territorio», dice Michele Sonnessa, presidente delle Città dell'Olio, «non solo gli olivicoltori ma anche gli operatori turistici della regione con la nostra grande rete possono avere nuove opportunità di visibilità, attraverso la partecipazione alle tante iniziative che, come associazione, mettiamo in campo per promuovere le nostre eccellenze ma anche e soprattutto il turismo dell’olio. Faccio i complimenti al coordinatore Emanuele Faieta e al vice Presidente Carmine Salce per i risultati ottenuti coinvolgendo tutti i soci».

«Le Città dell’Olio dell’Abruzzo hanno un ruolo sempre più attivo e di guida nella promozione dell’olivicoltura locale», afferma Emanuele Faieta, coordinatore regionale delle Città dell’Olio abruzzesi, «questa nuova adesione è uno stimolo a fare sempre meglio attraverso l’adesione ad eventi e progetti che valorizzano le nostre eccellenze».
«Formazione e qualificazione dell’offerta turistica legata all’olio sono le sfide che dobbiamo raccogliere con il coinvolgimento di tutti i Comuni soci. Abbiamo le carte in regola per fare bene e la determinazione nel promuovere azioni di rete», aggiunge il vice presidente Carmine Salce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Elice diventa Città dell'Olio, in Abruzzo salgono a 22
IlPescara è in caricamento