Attualità

Due equipaggi della base aeromobili della guardia costiera partecipano alla missione “Mmo Black Sea 2021”

I due equipaggi sono stati impegnati per l'intero mese di maggio nel Mar Nero con oltre 20 missioni sul campo

Anche due equipaggi della base aeromobili della guardia costiera di Pescara sono stati impegnati nel mese di maggio per l'operazione "Mmo black sea 2021" nei cieli del mar Nero. Si tratta della missione internazionale di Frontex (Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera), in stretta collaborazione con Emsa (Agenzia Europea per la sicurezza marittima) ed Efca (Agenzia europea di controllo della pesca), ha come obiettivo
principale il controllo e la sorveglianza della frontiera marittima orientale dell’Europa e il controllo dei traffici e dello sfruttamento delle risorse ittiche del mare.

Utilizzati l'aeromobile "Atr42mp call sign Manta 1" con a bordo gli equipaggi di Catania e Pescara, decollati dall'aeroporto bulgaro di Burgas con oltre 20 missioni in collaborazione con le autorità della Bulgaria e Romania per un totale di oltre 100 ore di volo con interventi di ricerca e soccorso. L'equipaggio pescarese ha partecipato anche al "Sar Workshop" un'esercitazione organizzata nelle acque antistanti la Romania dove sono state dimostrate le capacità operative in caso di emergenza e per il monitoraggio e tutela dell'ambiente e delle acque marine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due equipaggi della base aeromobili della guardia costiera partecipano alla missione “Mmo Black Sea 2021”

IlPescara è in caricamento