rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Attualità

Per il Natale le donne di Confindustria Chieti Pescara in visita al centro antiviolenza Ananke

Nei giorni scorsi una delegazione delle donne d'azienda ha visitato il centro antiviolenza di Pescara - Associazione Ananke Onlus, portando oltre 150 pacchetti

Le donne imprenditrici e manager di Confindustria Chieti Pescara nei giorni scorsi hanno fatto visita al centro antiviolenza di Ananke, portando oltre 150 pacchetti da mettere sotto l’albero, offerti da aziende e privati del network Confindustria. Libri, giocattoli, puzzle, abbigliamento, profumi ed elettronica assieme all’augurio di un sorriso per i figli delle donne vittime di violenza e accolte proprio dal centro. Una testimonianza di vicinanza e solidarietà con quante vivranno un Natale difficile evidenziando anche come la violenza sulle donne non riguardi solo parte marginale della popolazione, ma tutte le classi sociali e non è direttamente legata alle condizioni economiche. Il centro, nell'ultimo anno, ha accolto 177 donne, per il 73% italiane con età fra i 40 e 49 anni, e livello d'istruzione medio alto.

Il 44% ha un lavoro, ma di queste circa un 42% ha una situazione economica precaria e insufficiente. Si aggiunge un altro 40% di donne accolte prive di una qualsiasi forma di indipendenza economia. In grande maggioranza sono donne con figli a carico (per il 62%). E questi figli, minorenni o maggiorenni, per il 53% hanno assistito alla violenza e per un 45% perfino subito episodi di violenza loro stessi. La coordinatrice del gruppo delle imprenditrici di Confindustria Chieti Pescara Federica Chiavaroli:

“Abbiamo scelto l’associazione Ananke per questo Natale perché per un giorno possa tornare il sorriso ai bimbi delle donne vittime di violenza. E questa collaborazione andrà avanti anche quando i riflettori delle feste di spegneranno. Il gruppo Lei infatti ha deciso di rimanere affianco ad Ananke tutti i giorni dell’anno mettendo a disposizione la rete di imprenditrici che ne fanno parte per contribuire alla soluzione dei problemi che la quotidianità presenta e per mettere in campo un grande progetto per il reinserimento lavorativo delle donne seguite dall’associazione.”

La presidente di Ananke Doriana Gagliarone ha ringraziato Confindustria per il gesto di sostegno concreto verso le donne che in questo modo potranno passare un Natale più sereno:

"Ci deve essere sensibilità del territorio, delle istituzioni, del privato e delle aziende. Una rete di sostegno e protezione."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per il Natale le donne di Confindustria Chieti Pescara in visita al centro antiviolenza Ananke

IlPescara è in caricamento