rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Attualità

Coppia senza figli dona il ricavato della vendita della villa ai reparti pediatrici dell'ospedale

Il denaro è stato utilizzato dalla Asl di Pescara per l'acquisto di apparecchiature medicali come da volontà espressa nel testamento

Una coppia di origine emiliana, ma che da tempo viveva a Pescara, Sergio Annibaldi e Alda Lanciotti, ha espresso, nel proprio testamento, la volontà di donare all’ospedale di Pescara il ricavato della vendita della propria villa, destinandolo all'acquisto di apparecchiature medicali per i tre reparti pediatrici.
Grazie a questa cospicua donazione è stato possibile acquistare un importante numero di apparecchiature di elevato costo.

Le nuove tecnologie consentiranno di migliorare la qualità delle cure e l'assistenza prestata ai bambini ricoverati, offrendo diagnosi più precise, terapie più efficaci e un maggiore comfort durante la permanenza in ospedale.

La coppia, non avendo figli, ha scelto di compiere un gesto esemplare di grande generosità e altruismo per i piccoli pazienti dell'ospedale Santo Spirito. «Un atto di amore e di speranza», si legge in una nota della Asl, «che esprime fiducia nel sistema sanitario pubblico e ne costituisce un’importante fonte di finanziamento. Con l’auspicio che sia di esempio per altri cittadini». Saranno presenti gli esecutori del lascito testamentario: Nicola Di Medio Febo, Luana Giansante, Aldo Annibaldi e Luca Fabri. Insieme a loro, martedì 16 aprile, anche Vero Michitelli, direttore generale Asl Pescara, Maurizio Aricò, direttore Uoc Pediatria, Susanna Di Valerio, direttore Uoc Neonatologia Tin e Nido, Gabriele Lisi, direttore Uoc Chirurgia Pediatrica, Ottavio De Martinis, sindaco del Comune di Montesilvano, Nicoletta Verì, assessore alla Salute della Regione Abruzzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia senza figli dona il ricavato della vendita della villa ai reparti pediatrici dell'ospedale

IlPescara è in caricamento