Stop alcolici, l'Italian Hospitality Network protesta: "Il proibizionismo non porta a nulla"

Il portavoce pescarese Daniele Giannascoli critica l'ordinanza del sindaco Masci che da oggi, 30 maggio, e fino al 14 giugno vieta la vendita per asporto dalle ore 20 alle ore 7 con l'obiettivo di evitare assembramenti

Il portavoce pescarese dell'Italian Hospitality Network, Daniele Giannascoli, critica l'ordinanza del sindaco Masci che da oggi, 30 maggio, e fino al 14 giugno vieta la vendita per asporto di alcolici dalle ore 20 alle ore 7 con l'obiettivo di evitare assembramenti:

"Così non si evitano assembramenti. Il proibizionismo non ha mai portato a nulla di buono, anzi. Così si creano ulteriori malumori in un settore già devastato dalla crisi. Ci vediamo negato il diritto a lavorare e sfamare le nostre famiglie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Ihn sottolinea la "mancanza totale di aiuto dalle istituzioni al mondo della bar industry" e propone di "limitare la vendita di alcolici nelle attività che non hanno la somministrazione di bevande: gli assembramenti non derivano dai locali, ma da persone che acquistano in altri tipi di esercizi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento