rotate-mobile
Attualità

Disagi e code sull'A14: la procura apre un fascicolo dopo l'esposto di Marsilio

A proposito dell'inferno in autostrada i magistrati di Pescara hanno deciso di vederci chiaro, anche se al momento non figurano indagati. Il pm Sciarretta, titolare dell'inchiesta, nei prossimi giorni compirà gli accertamenti necessari per verificare se ricorrano profili penali

Disagi e code sull'A14: la procura ha deciso di aprire un fascicolo dopo l'esposto del governatore Marsilio in riferimento ai continui problemi provocati dai lavori lungo il tratto abruzzese dell'autostrada. A proposito dell'inferno in A14 i magistrati di Pescara hanno ora deciso di vederci chiaro, anche se al momento non figurano indagati.

Il pm Sciarretta, titolare dell'inchiesta, nei prossimi giorni compirà gli accertamenti necessari per verificare se ricorrano profili penali. Addirittura gli automobilisti, in questi ultimi giorni, sono stati assistiti dalla protezione civile che ha loro distribuito bottigliette d'acqua per aiutarli a superare la calura, dovendo stare fermi per molto tempo sotto il sole. 

Nell'esposto, Marsilio aveva denunciato che le condizioni del traffico determinatesi sull'autostrada, da Vasto Sud al confine con le Marche, hanno provocato "una situazione insostenibile in entrambe le direzioni". Inoltre aveva aggiunto di essere pronto a valutare "ogni azione volta al risarcimento dei danni subiti dalla Regione Abruzzo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disagi e code sull'A14: la procura apre un fascicolo dopo l'esposto di Marsilio

IlPescara è in caricamento