Una campagna della Direzione Marittima per monitorare lo stato del mare in Abruzzo fra lockdown e ripartenza

Il progetto è stato promosso dal Ministro Costa e prevede attività di controllo ed analisi da parte degli uomini della direzione marittima per verificare il miglioramento dell'intero ecosistema marino dovuto al lockdown

Il mare abruzzese e molisano è tornato a vivere e a popolarsi di specie che sembravano ormai sparite, grazie al miglioramento sensibile della qualità delle acque ed all'interruzione di quasi tutte le attività collegate al mare. La direzione marittima dell’Abruzzo, del Molise e delle Isole Tremiti, assieme all'Arta, ha avviato durante i mesi di lockdown un progetto di monitoraggio ambientale per capire l'impatto del lockdown sullo stato del mare per ottenere dati scientifici ed informazioni che potranno essere utili soprattutto nei tratti di mare tutelati ed oggetto di aree protette.

LIBERATE QUATTRO TARTARUGHE A PESCARA

L'iniziativa è stata promossa dal Ministro Costa, considerando il visibile e sensibile miglioramento delle condizioni generali degli habitat naturali, con la ricomparsa di specie in aree prettamente antropiche ma che, grazie all'interruzione delle attività nei porti ed in mare, hanno recuperato uno spazio ormai perduto e ceduto.

Sono stati effettuati campionamenti ed analisi sui parametri chimico fisici delle acque, sia durante il blocco totale che ora con la ripartenza graduale:

Questa campagna di monitoraggio si affianca ad un’altra iniziativa promossa dal ministro dell’Ambiente, su impulso dell’associazione ambientalista Marevivo, a cui la guardia costiera fornirà il proprio contributo operativo

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La direzione marittima ha ringraziato il personale Arta di Abruzzo e Molise che, nonostante il periodo difficile, ha garantito una costante e preziosa collaborazione sia sui mezzi della guardia costiera sia nei propri laboratori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

  • Tre nuovi casi di Covid a Silvi: fra loro un'insegnante di una scuola di Montesilvano

  • Pochi minuti e il cielo diventa scuro sopra Pescara, e viene giù il temporale [FOTO-VIDEO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento