rotate-mobile
Attualità Rancitelli / Via Tavo

Un cittadino critica la demoricostruzione del ferro di cavallo: "Vorrei un'altra Pescara"

Secondo l'uomo, il rilancio di Rancitelli deve essere condotto "partendo dall'integrazione sociale delle numerose comunità ed etnie differenti presenti in quel quartiere"

Un nostro lettore ci ha scritto per esprimere la sua opinione (contraria) sulla demoricostruzione del ferro di cavallo, annunciata nelle ultime ore dal Comune di Pescara: "Assisto ormai da tanti anni al degrado in cui versa una parte della città nella quale sono nato e all'interno della quale ho le mie origini", scrive l'uomo.

"Il mio riferimento è al quartiere "Rancitelli" che è spesso teatro di atti di illegalità a cielo aperto sebbene una grande fetta della popolazione ivi residente è del tutto estranea ai fatti. Ho appreso, tramite la vostra testata, della presentazione del progetto "Nuova Rancitelli" e dell'ormai imminente demolizione del ferro di cavallo. Nel guardare le foto del nuovo progetto, la mia memoria ha per un momento tentennato".

Dalle foto emerse, infine, "il nuovo progetto dovrebbe trasformare il ferro di cavallo in due complessi pressochè identici alle note "Vele di Scampia" - afferma il cittadino - Complesso architettonico, quello del quartiere del capoluogo campano, ampiamente cassato da un punto di vista architettonico oltre che noto per le tristi cronache degli anni 2000 tanto care a Roberto Saviano".

Secondo l'uomo, il rilancio di Rancitelli deve essere condotto "partendo dall'integrazione sociale delle numerose comunità ed etnie differenti presenti in quel quartiere. La priorità deve essere l'integrazione culturale, demografica ed etnica tra realtà autoctone e altre che sono ormai presenti in quelle aree da oltre 30 anni. Da qui il mio auspicio all'amministrazione di aumentare ulteriormente gli sforzi attraverso ulteriori interventi da parte dei servizi sociali comunali anche mediante percorsi di integrazione studiati ad hoc. Non basta demolire un palazzo per cancellare 30 anni di degrado. Occore integrazione sociale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un cittadino critica la demoricostruzione del ferro di cavallo: "Vorrei un'altra Pescara"

IlPescara è in caricamento