rotate-mobile
Attualità

Consegnati i lavori: al via la demolizione dei palazzi di via Lago di Borgiano

Il cantiere dovrebbe partire a giorni, conferma l'assessore Del Trecco; sul Ferro di Cavallo si va avanti, mentre sullo sgombero di via Lazio 61 (Montesilvano) l'iter è in fase di definizione ma gli assegnatari, assicura, "Sono stati già tutti sistemati in altri alloggi"

Il 6 giugno l'Ater ha consegnato ufficialmente i lavori alla ditta aggiudicataria: tra qualche giorno si partirà con la demolizione dei tre palazzi di via Lago di Borgiano. Lo conferma a IlPescara l'assessore comunale all'edilizia residenziale pubblica Isabella Del Trecco. Le tre palazzine furono sgomberate nel 2017 perché gravemente danneggiate e rese inagibili dal sisma che ha colpito il centro Italia con le 85 famiglie assegnatari subito ricollocate. "A giorni - spiega Del Trecco - la ditta aggiudicataria dei lavori, che ha visto l'assegnazione degli stessi a seguito di un bando di gara, dovrebbe partire con l'abbattimento occupandosi anche dello smaltimento dei materiali di risulta. Qualche giorno fa, prima della consegna, la polizia municipale ha effettuato un ultimo sopralluogo a seguito di segnalazioni di persone che, sebbene non all'interno della struttura perché entrare è impossibile, avevano occupato abusivamente gli spazi tagliando le recinsioni. Sono state tutte allontanate e l'Ater ha proceduto a murare tutto così da evitare che si potesse verificare di nuovo".

Soddisfatta Del Trecco per il traguardo raggiunto e sul Ferro di Cavallo aggiunge: “siamo messi bene. Questa mattina ci sarà una riunione con l'Ater per fare il punto. Le case sono state già tutte assegnate, si stanno completando gli sgomberi e gli assegnatari sono stati ricollocati. Quindi si procederà, come per via Lago di Borgiano, all'appalto per individuare la ditta che avrà il compito di avviare i lavori”.

Le chiediamo infine di quanto reso noto in merito allo sgombero del palazzo di via Lazio 61. Palazzo che si trova a Montesilvano, ma che è di proprietà del Comune. Di ieri infatti l'annuncio del sindaco Ottavio De Martinis della predisposizione dell'ordinanza di sgombero urgente a seguito di quanto emerso dal sopralluogo effettuato con vigili del fuoco e Asl che ha decretato inagibile e insalubre l'edificio. “Ringrazio gli uffici per il grande lavoro fatto riguardo una situazione che si protrae da tantissimi anni – conclude l'assessore comunale all'edilizia residenziale che ieri ha partecipato al vertice con il prefetto per definire i prossimi passaggi che porteranno allo sgombero -. Tutti gli assegnatari, circa una 40ina, sono stari ricollocati in altri alloggi qui a Pescara”. Nel giro di qualche settimana, dunque, si dovrebbe procedere allo sgombero dell'edificio e, subito dopo, all'avvio dei lavori per rimettere a norma l'edificio sia dal punto di vista strutturale che da quello igienico-sanitario.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegnati i lavori: al via la demolizione dei palazzi di via Lago di Borgiano

IlPescara è in caricamento