rotate-mobile
Attualità

Deiezioni canine e rifiuti abbandonati, il Comune di Spoltore dichiara guerra agli incivili: nasce una task-force

Un bando rivolto alle associazioni animaliste del territorio per aumentare i controlli su tutto il territorio comunale, multe salate per i trasgressori, ma anche attività di sensibilizzazione, il sindaco Trulli: "Risposta concreta ai cittadini, il decoro urbano è una priorità"

Lotta al randagismo e, soprattutto all'inciviltà di chi non raccoglie le deiezioni canine e di chi pensa che il territorio comunale, magari in zone più nascoste, possa essere adibiti a discariche a cielo aperto.

Il Comune di Spoltore pronto a rafforzare i controlli grazie ad un avviso pubblico di attività di contrasto al degrado urbano, che prevede anche attenzione sull'erroneo conferimento dei rifiuti, rivolto alle associazioni del territorio. Associazioni animaliste che, si legge nel bando, “operano sul territorio del Comune di Spoltore, che hanno al loro interno guardie zoofile dotate di tesserino regionale dotata di personale con qualifica di 'guardia giurata' ai sensi del testo unico di pubblica sicurezza". 

Chi otterrà l'incarico avrà dunque il compito di  supportare la polizia municipale nell'individuare i furbetti dei rifiuti e i padroni incivili che non si preoccupano di raccogliere le deiezioni dei propri animali. Un problema quest'ultimo, spiega la sindaca Chiara Trulli che sottolinea di aver fortemente voluto questo provvedimento, lamentato da tantissimi cittadini stufi di trovare magari davanti alla porta di casa un regalo decisamente non gradito. 

Diversi i compiti che sarà scelta per svolgerli, compreso quello di verificare che gli animali di affezione siano microchippati: una tutela per gli stessi al fine di contrastare possibili abbandoni, una tutela per l'incolumità delle persone, ma anche un modo per responsabilizzare chi si limita ad aprire la porta di casa facendo uscire l'animale così che vada a fare i suoi bisogni in zona nella totale indifferenza sul disagio che la mancata raccolta degli stessi può creare.

“E' un tema che ho portato anche in campagna elettorale perché quello delle deiezioni canine in particolare, sta diventando una vera e propria piaga - afferma Trulli -. La speranza è che si riesca a fare un gioco di squadra con l'associazione che si aggiudicherà il bando così da migliorare anche la bellezza e la tutela del nostro territorio. Ecco perché avrà anche il compito di contrastare anche il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti”. Un progetto sperimentale quello avviato che durerà un anno, ma  con la possibilità di prorogare la convenzione stipulata. Un'attività che, assicura Trulli, sarà svolta su tutto il territorio comunale e che interesserà in particolare i parchi urbani e le aree di sgambettamento, le zone più frequentate da cani e padroni e quelle di maggior pregio prese per latrine a cielo aperto. A queste si aggiungeranno quelle indicate dai cittadini invitati dunque a segnalare situazioni di degrado.

Se da una parte i controlli saranno utili alla "repressione" con multe che saranno elevate ai trasgressori previa segnalazione da parte degli incaricati dei controlli alla polizia municipale e il servizio Ambiente della città, dall'altra priorità sarà data alla sensibilizzazione sui temi. Compito dell'associazione, infatti, sarà anche quello di promuovere e diffondere informazioni in materia zoofila, con particolare attenzione al tema della microchippatura. L'attività svolta sarà relazionata all'amministrazione ogni due mesi, si legge nel bando “comprensiva di schede identificative dall’intervento (contenenti le generalità del controllato, il documento del proprietario del cane o facenti veci e la foto del cane nella zona controllata), le schede della nuova iscrizione all’anagrafe canina (contenenti generalità controllato, documento proprietario cani o facenti veci, modulo iscrizione all’anagrafe canina Sivra) e copia dei verbali delle contravvenzione elevate".

Da parte sua il Comune di Spoltore rimborserà tutti gli oneri di spesa, compreso il carburante ed erogherà i contributi necessari  per lo svolgimento delle attività di vigilanza e controllo. L'avviso è già presente sull'Albo pretorio con tutti i dettagli e i requisiti di partecipazione e sarà presto pubblicato sul sito dell'amministrazione dando l'effettivo avvio al reclutamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deiezioni canine e rifiuti abbandonati, il Comune di Spoltore dichiara guerra agli incivili: nasce una task-force

IlPescara è in caricamento