rotate-mobile
Attualità

De Sica sulla battuta del vino abruzzese: "Amo l'Abruzzo e vengo spesso a Pescara, frase non contestualizzata"

L'attore è intervenuto assieme ai vertici di Netflix scusandosi per la polemica generata dalla frase presente nel trailer sul vino abruzzese, dove però manca la seconda parte in cui De Sica dice: "No scherzo, il vino è buono e corposo"

Amo l'Abruzzo, viva il vino abruzzese. Christian De Sica è intervenuto questa mattina 14 dicembre durante la conferenza di presentazione con la proiezione in anteprima, a Roma, del suo ultimo film "Natale a tutti i costi" che era finito al centro di una polemica per la frase pronunciata dall'attore che apre il trailer di Netflix su un vino abruzzese definito "una merda". La presentazione della pellicola che uscirà sulla piattaforma streaming dal 19 dicembre, è stata dunque l'occasione per avere una replica sia dall'attore romano che dai vertici di Netflix considerando il clamore mediatico sollevato dalla frase, con il Consorzio tutela dei vini d'Abruzzo che aveva inviato anche una formale diffida chiedendo la rimozione del trailer e della frase dal film. Come riporta l'agenzia Dire De Sica ha dichiarato:

"Io vengo spessissimo a Pescara per i miei spettacoli e amo il vino abruzzese e l'Abruzzo. Colgo l'occasione per rispondere anche al presidente della Regione Marco Marsilio al quale non avevo ancora risposto in attesa proprio di questa conferenza stampa. In realtà la frase è stata anche travisata in quanto, nel film, subito dopo dico "Ma no scherzo, è buono e corposo". Non c'entra nulla l'Abruzzo, avrei detto la stessa cosa per qualsiasi altro vino in quanto quella frase era contestualizzata per quel preciso momento del film. È una sciocchezza. Con il politicamente corretto “non si può dire più niente e per un comico è un problema. Se io adesso rifacessi un film come quelli del passato con Aurelio De Laurentiis andrei carcerato. Io credo che si rida con il demonio e non con San Francesco. Si ride con la cattiveria, il comico è cattivo non è buono. La vecchia che casca è una cosa brutta, ma fa ridere. Le commediole che vediamo oggi sono troppo eleganti e si ride di meno. Non si sentono più i boati di vent’anni fa al cinema Barberini”"

Veronica Vitali, responsabile acquisizioni Netflix, ha spiegato che chi vedrà il film capirà non solo il senso di quella frase con la battuta successiva, ma anche il contesto dell'intera pellicola.

"Quella battuta non voleva essere assolutamente un'offesa al vino abruzzese anzi, sappiamo tutti quanto sia apprezzato in Italia e nel mondo e in un certo senso voleva anche essere un omaggio. Siamo fiduciosi che dal 19 dicembre tutti coloro che vedranno il film, come è accaduto con voi (riferito ai giornalisti presenti che hanno visto l'anteprima), capiranno il vero intento e senso di quella battuta":

Il video con le parole di De Sica e della Vitali qui: https://www.dire.it/14-12-2022/848781-polemica-vino-abruzzese-christian-de-sica-risponde-alle-accuse/

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Sica sulla battuta del vino abruzzese: "Amo l'Abruzzo e vengo spesso a Pescara, frase non contestualizzata"

IlPescara è in caricamento