Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

L'Abruzzo è fra le sette regioni italiane dove aumentano i ricoveri per Covid

L'Agenas ha diffuso i dati relativi all'ultima settimana con la nostra regione che vede un incremento dell'1% che porta il tasso d'occupazione al 4%

L'Abruzzo è una delle sette regioni in cui negli ultimi giorni si registra un aumento dei ricoveri di pazienti Covid. Lo ha fatto sapere l'Agenas con i dati relativi al monitoraggio della pandemia nel nostro Paese. Il tasso medio di ospedalizzazione in Italia resta al 5%, ma in alcune regioni si registra un lieve aumento: si tratta dell''Abruzzo (arriva al 4%), della Campania (al 7%), dell'Emilia Romagna (al 5%), del Lazio (al 7%), del Molise (al 2%), della Puglia (al 4%) e della Sicilia, che arriva al 14% subito sotto la soglia del 15%, indicata come uno dei parametri per il cambio di colore delle regioni.

Controcorrente il Veneto che fa registrare un calo dell'1%. Sulle terapie intensive, invece, in Abruzzo non vi sono variazioni con appena un paziente ricoverato in tutti i nosocomi regionali. mentre in alcune regioni è in aumento: si tratta ell'Emilia Romagna (che raggiunge il 4%), del Lazio (che arriva al 7%), della Lombardia (che arriva al 3%) e della Toscana (che arriva al 5%). Dopo settimane di stabilità, anche il valore nazionale segna +1% e raggiunge quota 4%.

Ricordiamo che con la modifica dei parametri per l'accesso dalla zona bianca a quella gialla, occorre un'occupazione del 10% delle terapie intensive e del 15% dei letti nei reparti ordinari. L'attuale zona gialla non prevede coprifuoco e limiti agli spostamenti, e nemmeno chiusure anticipate serali per bar e ristoranti: previsto l'obbligo di mascherina all'aperto e tavoli con massimo 4 commensali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo è fra le sette regioni italiane dove aumentano i ricoveri per Covid

IlPescara è in caricamento